Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
19 giorni fa
By motogp.com

Di Giannantonio fa suonare l’inno di Mameli a Jerez!

Il romano è il primo italiano a vincere nel 2021 anche Bezzecchi torna sul podio ed è quarto in Campionato

Nel fine settimana del Gran Premio Red Bull de España sono Fabio Di Giannantonio (Federal Oil Gresini Moto2) e Marco Bezzecchi (SKY Racing Team VR46) che in qualifica si assicurano la prima fila e poi sono sul podio, rispettivamente primo e secondo. Il romano regala la prima vittoria della stagione all’Italia, in un fine settimana particolare perché, proprio da questo appuntamento la Gresini Racing ha annunciato una formazione nuova che vede Nadia Padovani, moglie di Fausto, diventare Team Owner e l’ingresso dei figli dell’ex pilota Luca e Lorenzo nell’azienda.

Per Bezzecchi è un’iniezione di fiducia e finalmente dopo tre Gran Premi fuori dal parco chiuso, il romagnolo torna nella zona che conta: sul podio, pronto per andare alla caccia del titolo. Terzo posto per Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing Team) che, dopo lo zero incassato a Portimao affronta una gara ragionata: resta in agguato nei passaggi iniziali per poi andare all’attacco nell’ultima parte, un risultato che gli permette di mantenersi nella parte alta della classifica generale.

Cronaca di gara

Diggia scatta bene dalla seconda posizione, entra all’interno già alla curva 1 superando il poleman Remy Gardner (Red Bull KTM Ajo) e si porta in testa, posizione che non lascerà più fino allo sventolare della bandiera a scacchi.

Intanto Bezzecchi perde posizioni ma resta aggrappato al gruppo di testa e a metà del primo giro cerca di recuperare ma va lungo e si trova in settima posizione, alle spalle di Lowes. Gardner difende il vantaggio assicuratosi in qualifica per tenersi al secondo posto davanti al compagno di squadra Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo).

La gara di Augusto Fernandez (Elf Marc VDS Racing Team) e di Nicolò Bulega (Federal Oil Gresini Moto2) finisce alla curva 6 del terzo giro, i due scivolano nello stesso punto a distanza di pochi secondi. Un vero peccato perché entrambi stavano dimostrando di avere il passo per affrontare una gara da protagonisti.

Intanto, Diggia continua a dominare la gara in solitaria, alle sue spalle il rookie Fernandez, Gardner, Lowes e Bezzecchi entrano in bagarre col giovane spagnolo che dimostra maggiore vantaggio rispetto ai tre rivali. Ma il romagnolo vuole il podio, allora si libera del britannico e inizia ad inseguire le ruote dell’australiano. È all’11° giro che il pilota dello SKY Racing Team VR46 ha la meglio su Gardner portandosi al terzo posto. Il podio è ipotecato.

Peccato per Simone Corsi (MV Agusta Forward Racing), alla prima gara dopo uno stop obbligato da una frattura al polso. Il romano era in zona punti quando è caduto alla curva 11 del 15° giro, la moto si è distrutta ma il pilota sta bene. A difendere i colori della MV Agusta Forward Racing ci sono ancora Lorenzo Baldassarri al 14° posto mentre la wildcard Tommaso Marcon è 24°. In zona punti troviamo anche Lorenzo Baldassarri, 14°, mentre è in lotta con Stefano Manzi (Flexbox HP40) che lo segue a ruota. Dopo la spaventosa caduta fatta nel warm up, Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) è 18° preceduto da Lorenzo Dalla Porta (Italtrans Racing Team).

All’inizio del 18° Bezzecchi approfitta di una sbavatura di Raul Fernandez per strappargli il secondo posto. Così, con Diggia che ha ipotecato la vittoria fin dai primi passaggi, troviamo anche Bez vicino alla vetta. Due tornare più tardi Lowes supera Gardner e si porta al quarto posto ma è solo l’inizio della rimonta. Il britannico supera il duo del Red Bull KTM Ajo ed è Remy a prendersi il quarto posto provvisiorio seguito dal compagno di squadra che accusa dolori agli avambracci.

Il Circuito de Jerez-Angel Nieto non è una delle piste amiche di Tony Arbolino (Liqui Moly Intact GP) e purtroppo lo step che il milanese sperava di ottenere al quarto appuntamento in Moto2 è sotto le sue aspettative ma ha comunque accumulato chilometri ed esperienza terminando col 21° posto.

Il punto sul Campionato

La costanza premia e Remy Gardner resta in testa alla classifica generale con 69 punti, tre di vantaggio rispetto a Sam Lowes mentre Raul Fernandez è terzo, (63). La buona notizia è vedere due italiani nelle prime posizioni: Marco Bezzecchi si porta in quarta posizione a 13 punti dal capolista mentre Fabio Di Giannantonio chiude la top 5.

Il prossimo appuntamento con i protagonisti della categoria intermedia è dal 14 al 16 maggio, quando si svolgerà il SHARK Grand Prix de France.

I primi 10 classificati:

1. Fabio DiGiannantonio (Federal Oil Gresini Moto2)
2. Marco Bezzecchi (SKY Racing Team VR46) + 1.722
3. Sam Lowes (Elf Marc VDS) + 2.229
4. Remy Gardner (Red Bull KTM Ajo) + 3.019
5. Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) + 8.571
6. Xavi Vierge (Petronas Sprinta Racing) + 12.181
7. Ai Ogura (Idemitsu Honda Team Asia) + 12.313
8. Joe Roberts (Italtrans Racing Team) + 12.523
9. Aron Canet (Inde Aspar Team) + 14.407
10. Marcel Schrotter (Liqui Moly Intact GP) + 17.152

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!