Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
16 giorni fa
By motogp.com

Antonelli si accomoda al secondo posto in Campionato

Diamo uno sguardo a come stanno andando i piloti italiani impegnati in Moto3™ dove abbiamo tre azzurri nella top 5 della classifica generale

Prendiamoci un momento per analizzare l’inizio del Campionato del Mondo 2021 per i piloti italiani impegnati in Moto3™. Abbiamo assistito a quattro Gran Premi e il tricolore è stato collocato sul podio in quattro occasioni ma, per il momento, non l’abbiamo ancora visto al centro, sul gradino più alto. Ma non c’è nulla da temere, è solo questione di tempo.

Niccolò Antonelli

Il pilota del Avintia Esponsorama Moto3 è stato il primo degli italiani al traguardo al GP inaugurale, arrivando sesto e una settimana più tardi è salito sul podio, terzo, alle spalle di Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) e di Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) dopo essere scattato dalla 12° casella.

All’appuntamento successivo, a Portimao, il romagnolo ha mancato il podio ma è rimasto in zona punti, di nuovo sesto al traguardo. La costanza premia e a Jerez ha firmato l’ottavo posto, migliorando di una posizione rispetto alla qualifica, non è tornato sul podio ma si è assicurato il secondo posto della classifica generale con 44 punti.

Andrea Migno

Il passaggio da KTM a Honda sembra avere agevolato il nuovo pilota del Rivacold Snipers Team. Ereditare il posto del vicecampione in carica della categoria, Tony Arbolino, non era una cosa facile, ma Mig ha accolto la sfida con grande stile.

Il primo appuntamento è iniziato con un’uscita di scena, uno zero fastidioso che poteva solo essere riscattato. Ed è quello che ha fatto la settimana successiva arrivando ai piedi del podio. Non contento, a Portimao ha firmato la pole position stabilendo il nuovo record della pista e poi, per chiudere in bellezza, è salito sul podio, terzo. A Jerez la situazione è stata altrettanto piacevole per il romagnolo. Terzo in qualifica e poi quarto al traguardo, certo, non aver terminato la gara al parco chiuso dopo essere stato in lotta per tutta la gara lascia un po’ di amaro in bocca che però sparisce dando un’occhiata alla classifica generale: terzo a due punti da Antonelli.

Romano Fenati

Avere come team manager Max Biaggi è un privilegio. Il pilota dello Sterilgarda Max Racing Team ha iniziato il Campionato col 18° in qualifica e l’11° posto in gara, la settimana successiva, sempre in Qatar, è stato tra i penalizzati scattando quindi dalla pit-lane. Ma, indovinate un po’? La rimonta c’è stata e l’ha visto arrivare decimo sotto la bandiera a scacchi. Arrivati in Europa, a Portimao per la precisione, i risultati sono stati migliori, 12° in qualifica e settimo al traguardo, ma è stato a Jerez che ha messo la ciliegina sulla torta. Quinto in qualifica e poi via, sul podio! Secondo alle spalle di Acosta. Punto dopo punto, il marchigiano ha già accumulato 40 punti, assicurandosi il quarto posto provvisorio nella classifica generale.

Dennis Foggia

Ormai volto noto del Leopard Racing, il romano è uno dei quattro italiani saliti sul podio in questi primi appuntamenti della stagione. Il doppio appuntamento qatariota non è stato dei migliori: al primo GP è caduto e a quello successivo è arrivato 17° restando senza punti.

Ma arrivati in Portogallo si è riscattato firmando il secondo posto in qualifica confermandolo anche in gara. Il GP di Spagna non è stato altrettanto semplice, un’altra uscita di scena e uno zero in più che lo vede al 13° posto della classifica generale.

In Qatar è rimasto ai margini della zona punti, 18° al primo appuntamento e 16° al secondo. Come per alcuni dei suoi connazionali l’arrivo in Europa gli ha dato nuova linfa e in Portogallo lo abbiamo visto scattare dalla 23° casella per poi arrivare 11° sulla linea del traguardo. A Jerez, invece, è scattato 25° per arrivare 15°. I sei punti accumulati lo vedono al 20° posto provvisorio.

Riccardo Rossi

È ancora l’unico degli italiani a non aver ottenuto nessun punto ma arriveranno, la stagione è ancora lunga. Il pilota del BOE Owlride è caduto alla prima tappa dell’anno per poi arrivare 19° la settimana successiva, sempre a Losail, posizione che ha poi ottenuto anche a Portimao. A Jerez si è avvicinato ancora di più alla zona punti ma è rimato bloccato al 17° posto. Il genovese alle spalle due stagioni nel Campionato del Mondo e proprio sulla pista di Le Mans nel 2020 ha capitalizzato dei punti, quindi sarà da tenere d’occhio perché al prossimo appuntamento potrebbe sorprenderci.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!