Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Fernandez è impeccabile e strappa la vittoria a Gardner

Lo spagnolo s’impone sul compagno di squadra, terzo posto per Bezzecchi. Arbolino scatta 19° ed è quarto al traguardo di Le Mans

Un rookie che in cinque Gran Premi ha due vittorie all’attivo e un terzo posto, un palmares che lo presentà già come un contendente al titolo. Stiamo parlando di Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) un esordiente che non teme i rivali e dopo aver gestito la gara dello SHARK Grand Prix de France con attenzione, astuzia e precisione, si assicura il primo posto al traguardo imponendosi sul compagno di squadra Remy Gardner (Red Bull KTM Ajo) e su Marco Bezzecchi (SKY Racing Team VR46) che conquista il secondo podio stagionale.

Merita una nota Tony Arbolino (Liqui Moly Intact GP) capace di fare una rimonta sorprendente dalla 19° posizione al quarto posto. Il lombardo ottiene il miglior risultato della stagione d’esordio nella categoria intermedia fino a questo punto. Ha lottato si è difeso e ha attaccato veterani della categoria sognando il podio.

La gara viene dichiarata asciuta ma il meteo francese, come abbiamo già visto, può cambiare rapidamente. Una volta scelta la gomma è ora di partire per affrontare la gara. Bezzecchi scatta bene portandosi subito in testa e recuperando una posizione rispetto a quella ottenuta in qualifica. Buona la partenza di Joe Roberts (Italtrans Racing Team) che resta agrappato alle prime posizioni dove troviamo anche il poleman Raul Fernandez.

Anche se la gara è stata dichiarata asciutta, le temperature restano basse e ogni imprecisione può essere pagata cara. Il primo a finire a terra è Aron Canet (Inde Aspar Team), alla curva 9 del primo giro, un vero peccato per lo spagnolo. Invece prende subito una piega molto diversa la corsa di Arbolino, scattato 19° e al primo giro ha già recuperato sette posizioni portandosi nella scia di Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing Team). Il compagno di squadra del britannico, Augusto Fernandez interrompe la sua gara alla curva 11, mentre era in terza posizione, e pochi passaggi più tardi anche Stefano Manzi (Flexbox HP40) cade e deve ritirarsi.

In testa c’è Bezzecchi seguito da Roberts e da Raul Fernandez. Il colpo di scena arriva al quarto giro, quando finiscono a terra: Lowes, Lorenzo Baldassarri (MV Agusta Forward Racing) e Xavi Vierge (Petronas Sprinta Racing). Il sogno iridato del britannico si complica dopo il secondo zero stagionale.

Nel tentativo di prendere il leader della corsa Bezzecchi, Roberts è scivolato alla curva 9 rinunciando all’idea di conquistare la prima vittoria dell’anno. Raul Fernandez approfitta del battibecco tra i due piloti che lo precedono per andare al comando e il romagnolo lo insegue. Bo Bendsneyder (Pertamina Mandalika SAG Team) passa quindi al terzo posto. La grande sorpresa è la rimonta di Arbolino che al settimo giro è incollato alla ruota posteriore di Gardner.

Fabio Di Giannantonio (Federal Oil Gresini Moto2) fa un ingresso su Hector Garzo (Flexbox HP40) spingendo lo spagnolo fuori traiettoria e finisce a terra. Il romano riceve un long lap penalty e termina la gara con l’ottavo posto, davanti a Simone Corsi (MV Agusta Forward Racing).  

A otto giri dalla fine Arbolino firma il giro veloce e si prende il quarto posto portandosi alle spalle di Gardner mentre Bendsneyder scivola al quinto posto. Il milanese è autore della miglior gara della stagione restando fuori dal podio ma con l’umore alto e con la soddisfazione di chi è riuscito ad esprimersi al meglio.

Il primo a tagliare il traguardo è Raul Fernandez seguito dal compagno di squadra Remy Gardner mentre Marco Bezzecchi ottiene un altro podio, un terzo posto che gli garantisce punti preziosi,

Lo SHARK Grand Prix de France vede diversi italiani in zona puntai con Lorenzo Dalla Porta (Italtrans Racing Team) e Nicolò Bulega (Federal Oil Gresini Moto2) rispettivamente 12° e 13° al traguardo ma hanno guadagnato una posizione dopo che a Somkiat Chantra (Idemitsu Honda Team Asia) è stata attribuita una penalità per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. 18° posto per Baldassarri, 20° posto per il rookie Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46).

Il prossimo appuntamento con le stelle della categoria intermedia sarà al Mugello. Il Gran Premio d'Italia Oakley si svolgerà dal 28 al 30 maggio

I primi 10 classificati:

1. Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo)
2. Remy Gardner (Red Bull KTM Ajo) + 1.490
3. Marco Bezzecchi (SKY Racing Team) + 4.599
4. Tony Arbolino (Liqui Moly Intact GP) + 7.503
5. Bo Bendsnyder (Pertamina Mandalika SAG Team) +11.887
6. Marcel Schrotter (Liqui Moly Intact GP) + 27.829
7. Ai Ogura (Idemitsu Honda Team Asia) + 27.975
8. Fabio Di Giannantonio (Federal Oil Gresini Moto2) + 28.112
9. Simone Corsi (MV Augusta Forward Racing) + 28.204
10. Jorge Navarro (MB Conveyors Speed Up) + 28.432

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati