Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
19 giorni fa
By motogp.com

Qualcuno può vincere in casa Ducati?

Il leader del campionato Quartararo è fiducioso ma i tre piloti di Borgo Panigale mirano alla gloria al Mugello

Dopo un anno senza fare tappa allo spettacolare Autodromo Internazionale del Mugello a causa della pandemia, i piloti e il paddock tornano in Toscana per affrontare il sesto round del Campionato del Mondo MotoGP™️ del 2021. Alla conferenza stampa che inaugura il Gran Premio d’Italia Oakley hanno partecipato l’attuale leader del campionato Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP), il suo più diretto inseguitore Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), Johann Zarco (Pramac Racing), Jack Miller (Ducati Lenovo Team), Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) e il nove volte campione del mondo Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT), tutti impazienti di mettere le ruote sull’asfalto del Mugello.

Qualcuno può battere la Ducati sulla pista di casa?

Il costruttore di Borgo Panigale ha vinto le ultime tre gare al Mugello grazie a Danilo Petrucci, Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso e, i suoi attuali piloti sanno che avranno a disposizione un rettilineo da 1,1km. Ducati ha dimostrato che il suo pacchetto è competitivo ovunque in questa stagione piazzando in ogni GP almeno uno dei suoi portacolori sul podio, quindi sono comprensibilmente fiduciosi sulla propria pista di riferimento.

Quartararo: “Mi aspetto una grande gara, sai quando eravamo in Qatar avevo la stessa sensazione perché sapevo che la Ducati lì aveva vinto le ultime tre gare ma in realtà mi sono sentito bene sulla moto. Sul rettilineo sappiamo che non è un punto forte per noi, ma ci sono molte curve lì mi sento bene. Penso che dobbiamo solo iniziare il weekend in modo normale, senza pensare alle ultime tre vittorie della Ducati o alla lunghezza del rettilineo. La cosa più importante è sapere che abbiamo un ottimo feeling con la moto”.

Bagnaia: “Sarebbe bello se potessi vincere la mia prima gara qui, ma al momento non è il mio obiettivo. È più importante essere costante e quindi competitivo fin dall’inizio del weekend. Poi, se la vittoria è vicina, cercherò di ottenerla. Al momento penso solo ad essere competitivo come a Le Mans. Sul bagnato ho faticato molto all’inizio della gara quindi dobbiamo capire come gestire questo fine settimana. È una pista che mi piace e dove la Ducati è davvero forte quindi penso che abbiamo una grande opportunità”.

Zarco: “Avendo un buon feeling con la Ducati e sapendo che qui è particolarmente competitiva, spero di usare abbastanza bene il vantaggio della moto. A Le Mans le condizioni di bagnato mi hanno aiutato a ottenere un bel podio e 20 punti in campionato, quindi sono abbastanza felice di essere tornato nei primi tre e voglio cercare di restare lì, continuare a guadagnare punti su Fabio per fare il mio gioco. Possiamo divertirci: Pecco, Jack e io insieme possiamo mettere un po’ di pressione a Fabio”.

Miller: “Demoni del Mugello? Voglio dire che è un posto che amo, come penso tutti gli altri. Il solo fatto di arrivare qui, nel bellissimo paesaggio di questo posto, è unico e ci è mancato l’anno scorso. Il mio palmares del Mugello non è dei migliori, sono sempre stato abbastanza veloce qui ma non sono stato in grado di vedere molte bandiere a scacchi. Cercherò di rimediare questo fine settimana”.

Quanto sono importanti queste prossime gare per Rossi e il suo futuro?

Rossi: “Ora abbiamo un periodo molto importante del Campionato perché abbiamo quattro gare in cinque settimane. Inoltre, in circuiti importanti come il Mugello, Barcellona e Assen e poi senza la Finlandia avremo un mese di pausa. Tutti inizieranno a pensare al 2022 durante quelle settimane di stop, quindi come ho detto, a quel punto prenderò la mia decisione. Ma non è solo la mia, devo anche parlare col team Petronas e anche con Yamaha per capire quali sono i loro piani per il prossimo anno. Vedremo, ma di sicuro ora queste quattro gare sono molto importanti per noi per cercare di trovare qualche buon risultato”.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati