Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
8 giorni fa
By motogp.com

Foggia vince al Mugello

Il pilota del Leopard Racing taglia per primo il traguardo seguito da Masia e da Rodrigo. Sesto Fenati

Vittoria. Dennis Foggia (Leopard Racing) è il primo a tagliare il traguardo dell’Autodromo Internazionale del Mugello ottenendo così la sua prima vittoria stagionale ed è la prima per un pilota italiano. Il romano si assicura la vittoria su Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) e su Gabriel Rodrigo (Indonesian Racing Gresini Moto3) al primo podio del 2021.

Cronaca della gara

Scatta bene il poleman Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) affiancato da Gabriel Rodrigo (Indonesian Racing Gresini Moto3) che sfrutta le scie a suo vantaggio per recuperare terreno ma è Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) ad andare in testa. Al primo giro la wildcard Alberto Surra (Team Bardahl VR46 Riders Academy) ha un problema con la moto e rallenta in modo netto venendo colpito, suo malgrado, da Adrian Fernandez (Sterilgarda Max Racing Team) ed entrambi finiscono a terra.

Poche curve più tardi Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech 3) cade alla curva 7 e alle sue spalle anche Andrea Migno (Rivacold Snipers Team), Carlos Tatay (Avintia Esponsorama Moto3) e Maximilian Kofler (CIP Green Power) finiscono sulla ghiaia vedendo la propria gara terminare con largo anticipo. Un vero peccato per il pilota di Cattolica che, dopo una classifica complessa che lo vedeva scattare dalla 17° casella, inciampa in un incidente di pista incassando il secondo zero stagionale.

Intanto, Foggia si porta al comando della corsa seguito da Rodrigo e da Acosta mente Suzuki è quarto davanti a Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team), autore di una gara d’attacco che termina col sesto posto. I protagonisti della classe leggera non tardano molto a punzecchiarsi e c’è un costante scambio di posizioni per conquistare il miglior piazzamento al Mugello.

La top 10 al Mugello

Ayumu Sasaki (Red Bull KTM Tech 3) termina la corsa ai piedi del podio seguito da Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) che chiudela top 5. Come già detto, Fenati catalizza il sesto posto davanti a John McPhee (Petronas Sprinta Racing) e al leader del campionato Acosta che, per la seconda volta dall’inizio della stagione, non termina la gara sul podio ed è ottavo. Nono posto per Sergio Garcia (Valresa GASGAS Aspar Team) che precede il poleman Suzuki.

Consigliati