Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
12 giorni fa
By motogp.com

Gardner fa tre su tre e conquista anche il Sachsenring

L’australiano consolida il primo posto in campionato con la terza vittoria consecutiva, Raul Fernandez cade. Sul podio anche Canet e Bez

Remy Gardner (Red Bull KTM Ajo) è il primo australiano a vincere tre gare consecutive in Moto2™ e lo fa in occasione della 200° gara della nuova categoria intermedia, al termine del Liqui Moly Motorrad Grand Prix Deutschland. Sempre più leader del Campionato, il #87 sale sul gradino più alto del podio accompagnato da Aron Canet (Aspar Team Moto2) e da Marco Bezzecchi (SKY Racing Team VR46) che in questo modo si prende il terzo posto nella classifica generale tornando all’attacco per conquistare il titolo iridato.

Gara, la cronaca

Bezzecchi scatta dalla quarta casella e prova subito a prendere il comando della corsa ma lascia che siano i compagni Red Bull KTM Ajo che si contendono il primo posto. Gardner era in testa quando Raul Fernandez, in seconda posizione, è scivolato alla curva 3 del quinto giro registrando il suo peggior risultato nella categoria intermedia dopo i due quinti posti ottenuti in Qatar e a Jerez.

Dopo l’uscita di scena dello spagnolo Gardner è rimasto in prima posizione mentre alle sue spalle la lotta era tra Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio (Federal Oil Gresini Moto2) che si contendono il secondo posto di questo battibecco tra italiani, ne approfitta Xavi Vierge (Petronas Sprinta Racing) che, dalla quarta posizione, riduce il suo distacco dai primi. Ma a poche curve dalla bandiera a scacchi lo spagnolo cade vedendo svanire la possibilità di un podio sulla ghiaia.

La top 10

Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing Team) recupera due posizioni rispetto alla qualifica e termina la gara con la quinta piazza, seguito da Marcel Schrotter (Liqui Moly Intact GP) e Jorge Navarro (+EGO Speed Up) che conquista così il miglior risultato della sua stagione fino a questo punto. Cameron Beaubier (American Racing) chiude la top 10 preceduto da Albert Arenas (Aspar Team Moto2), ottavo, e dal suo compagno di squadra Marcos Ramirez che è nono.

Gli italiani in gara

Nicolò Bulega (Federal Oil Gresini Moto2) chiude ai margini della top 10, con l’11° posto, eguagliando il suo miglior risultato ottenuto a Le Mans. Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) invece chiude la zona punti seguito da Tony Arbolino (Liqui Moly Intact GP) mentre Stefano Manzi (Flexbox HP40) è 20°.

Domenica complicata per il MV Agusta Forward Racing che vede Simone Corsi abbandonare la gara dopo un highside alla prima curva e poi, tre tornate più tardi, anche Lorenzo Baldassarri è costretto a lasciare la corsa e nella caduta rimedia una frattura alla mano sinistra. Lorenzo Dalla Porta (Italtrans Racing Team) si ritira al 18° giro a causa di un problema al motore.

Come cambia la classifica generale

Gardner è al primo posto con 139 punti seguito dal compagno di squadra Raul Fernandez (128) e da Bezzecchi (101). Lowes (75) è quarto seguito da Diggia (60).

Il prossimo appuntamento con la categoria intermedia è la prossima settimana in Olanda, col Motul TT Assen dal 24 al 27 giugno.

I primi 10 classificati:

1. Remy Gardner - (Red Bull KTM Ajo) - 1:23.767
2. Aron Canet - (Aspar Team Moto2) - +6.158
3. Marco Bezzecchi - (Sky Racing Team VR46) +7.030
4. Fabio Di Giannantonio - (Federal Oil Gresini Moto2) - +8.145
5. Sam Lowes - (Elf Marc VDS Racing Team) - +9.888
6. Marcel Schrotter - (Liqui Moly Intact GP) - +10.000
7. Jorge Navarro - (+Ego Speed Up) - +16.039
8. Albert Arenas - (Aspar Team Moto2) - +19.394
9. Marcos Ramírez - (American Racing) - +21.718
10. Cameron Beaubier - (American Racing) - +26.393

Consigliati