Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
9 giorni fa
By motogp.com

I piloti pronti a sorprendere: Moto3™️

Dopo la pausa estiva inizia lo sprint finale, chi sono i protagonisti della classe leggera determinati a risalire la classifica generale?

Nel corso di questa prima parte di 2021, alcune stelle della classe cadetta hanno brillato più di altre, alcuni si sono battuti per piazzamenti di tutto riguardo durante la corsa senza poi, per un motivo o per un altro, ottenere il risultato sperato. Ripercorriamo la prima parte di stagione di cinque piloti che, con nella seconda metà di Campionato, potrebbero ottenere i risultati che meritano e che non sempre sono riusciti ad ottenere fino ad ora.

Jeremy Alcoba (9°, 58 punti)

Il 2021 per il pilota dell’Indonesian Racing Gresini Moto3 è iniziato con dei buoni piazzamenti in qualifica: quarto e poi terzo nei due eventi al Losail International Circuit ma, in entrambe le gare, non ha tagliato la linea del traguardo inaugurando la stagione con due zeri consecutivi.

Moto3™ recap: Alcoba sets lap record to take maiden pole

Una volta arrivati in Europa, lo spagnolo è tornato a qualificarsi in prima fila a Portimao ottenendo solo due punti. Se nei primi tre appuntamenti aveva dimostrato di essere competitivo in qualifica, al Gran Premio Red Bull de España è passato per la Q1 sfruttando al meglio il passaggio alla Q2 dove ha registrato il secondo miglior tempo. Poi, la risalita è continuata salendo per la prima volta sul podio nel 2021, un terzo posto che rinnova la motivazione.

Le tappe successive in Francia, Italia, Barcellona, Sachsenring e Olanda sono state altalenanti. A Le Mans è rimasto fuori dalla zona punti, al Mugello è scattato dalla seconda fila per ottenere poi un solo punto, al Montmelo invece ha confermato in gara il secondo posto conquistato in Q2. In Germania è stato autore di una rimonta lodevole: partito 20°, è rimasto ai margini del podio: quarto. Nella Cattedrale della velocità, il TT di Assen, lo spagnolo ha conquistato la prima pole position in carriera chiudendo poi la top 10 in gara.

Acosta, Fenati e Alcoba analizzano la gara a Jerez

La seconda parte della stagione presenterà delle piste ancora sconosciute per Jeremy ma, dal canto suo, potrà aspirare ad ottenere piazzamenti di riguardo su piste dove già l’anno scorso ha incassato buoni piazzamenti come a Misano, Aragon e Valencia, inoltre, con la tappa a Portimao di nuovo a fine anno, non è da escludere la possibilità di vedere il #52 sul gradino più alto del podio.

Andrea Migno (10°, 58 punti)

Dopo una carriera trascorsa con KTM, il passaggio alla Honda del Rivacold Snipers Team è stato molto più naturale di quanto non si potesse immaginare anche lo stesso Migno. Al secondo appuntamento in Qatar, dopo essere passato per la Q1, il romagnolo si è assicurato il sesto miglior tempo al via sfiorando il podio. A Portimao è arrivata la prima pole position della stagione e il primo podio, un terzo posto che gli ha permesso di prendersi il quinto posto in campionato. Arrivato a Jerez, ha consolidato il suo passo con un’altra prima fila e il quarto posto, all’appuntamento successivo, a Le Mans, un’altra pole e l’11° posto in gara hanno visto Migno risalire fino al terzo posto in Campionato.

Migno, il coraggio lo porta in pole position

Arrivato all’appuntamento di casa carico di entusiasmo e determinato a consolidare la propria consistenza, Migno si è invece trovato a fare i conti col primo colpo di scena. Una caduta al primo giro non gli ha permesso di concludere la gara di casa e una settimana dopo, a Barcellona, di nuovo a terra, un altro zero e una discesa importante nella classifica generale.

Il quinto posto in Germania è stato una ripresa che però non ha trovato conferma ad Assen dove il romagnolo ha ottenuto il terzo zero in quattro gare scivolando al decimo posto in campionato.

Motul TT Assen: La gara della Moto3™ in 8 minuti

Con l’arrivo di appuntamenti su piste come quella del Red Bull Ring, di Misano di Valencia e di Austin, Migno può ritrovare la concentrazione necessaria guardando i risultati che in passato ha ottenuto su queste piste. Dopo una pausa di cinque settimane, il pilota romagnolo è determinato a ritrovare la consistenza dimostrata nella prima parte di stagione, sarà bene tenerlo d’occhio!

Izan Guevara (15°, 36 punti)

Il rookie del Gaviota GASGAS Aspar Team ha dimostrato una consistenza notevole nella prima parte di stagione nel Campionato del Mondo Moto3™. Al Gran Premio inaugurale della stagione si è subito assicurato la partenza dalla prima fila concludendo poi la gara nella top 10, al settimo posto con un distacco di 0.965 secondi. La settimana successiva, sempre sulla pista di Losail, il debuttate ha fatto ancora meglio in gara firmando il sesto posto.

Le montagne russe portoghesi sono state un po’ più complicate e il maiorchino è finito fuori dalla zona punti. Nei due appuntamenti successivi, a Jerez e a Le Mans, è rimasto fuori dalla top 10 firmando l’11° e il 14° tempo in gara aggiungendo così ancora punti al suo bottino. L’appuntamento al Mugello è stato il più complicato fino ad ora per Guevara. Solo 29° in qualifica, ha recuperato delle posizioni in gara ma non è riuscito ad andare oltre il 17° posto. Determinato a riscattarsi a Barcellona, lo spagnolo ha invece fatto i conti con la prima caduta terminando il terzo appuntamento della stagione senza punti. Nei due round al Sachsenring e al TT di Assen, il rookie ha ottenuto un 10° e un 12° posto affacciandosi alla pausa estiva col 15° posto in campionato.

GP della Germania: La gara della Moto3™ in 8 minuti

Il campionato proporrà al giovane spagnolo delle sfide su piste per lui nuove come quelle di Austin o della Malesia ma, vista la solidità dimostrata nella prima parte di stagione piazzandosi costantemente a punti, non è da escludere la possibilità che diventi una presenza costante nella top 5.

Xavier Artigas (17°, 30 punti)

I quattro ritiri e una gara fuori dalla zona punti non rispecchiano al meglio il potenziale del rookie impegnato a difendere i colori del Leopard Racing. Lo spagnolo ha iniziato l’avventura nella classe leggera del Campionato del Mondo 2021 con tre zeri consecutivi registrati nel doppio appuntamento in Qatar e a Portimao. Ma a Jerez si è rialzato prendendosi un incoraggiante nono posto riuscendo a migliorarsi ancora a Le Mans dove ha collezionato il settimo tempo.

SHARK Grand Prix de France: La gara della Moto3™

Al Mugello ha mancato la zona punti e pur avendo recuperato quattro posizioni in gara, lo spagnolo è rimasto bloccato al 16° posto, la settimana successiva a Barcellona ha invece incassato il quarto ritiro stagionale. Il riscatto l’ha poi ottenuto in Germania e in Olanda dove ha centrato due noni posti iniziando la scalata nella classifica generale.

Certo, lo spagnolo manca ancora esperienza e le qualifiche sono ancora il suo punto debole ma trovandosi in una scuderia che ha accompagnato alla conquista del titolo mondiale diversi piloti negli ultimi anni, Artigas ha ciò che serve per raggiungere la vetta della classifica generale. Il primo podio arriverà già quest’anno?

Deniz Oncu (20°, 25 punti)

La seconda stagione completa della giovane stella turca nel Campionato del Mondo Moto3™ porta con sé una prima grande soddisfazione: il primo podio è arrivato a Barcellona. E la speranza del pilota del Red Bull KTM Tech 3 è quella di conquistarne tanti altri in futuro.

La gara della Moto3™ del GP Monster Energy de Catalunya

Rimasto fuori dalla Q2 solo nei primi due Gran Premi della stagione, in Qatar, il #53 vanta il settimo tempo in qualifica registrato a Portimao come miglior piazzamento del sabato e, in gara, lo abbiamo spesso visto lottare per le prime posizioni. A volte è stato penalizzato dalla poca esperienza e a volte dalla sfortuna ma il giovane turco ha dimostrato di sapersi far valere nei corpo a corpo.

Lo scorso anno al Red Bull Ring si trovava dal primo successo iridato quando è finito a terra. Nel 2021 ci saranno due appuntamenti sulla pista austriaca e Oncu potrebbe regalarci delle belle sorprese.

Per scoprire di che cosa saranno capaci questi cinque piloti e il resto dello schieramento di partenza, non ci resta che aspettare che si torni in azione. L’appuntamento è dal 5 al 8 agosto col Michelin® Grand Prix of Styria.