Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By motogp.com

Nakagami vola, Aleix e l’Aprilia possono sognare

Ci sono quattro costruttori nelle prime 10 posizioni, assente KTM che vive un inizio di GP in salita. Pedrosa riparte con l’11° tempo

I motori delle MotoGP tornano a farsi sentire affrontando il primo turno di prove libere del Michelin® Grand Prix of Styria. La sessione è dominata da Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) con un tempo da 1:23.805 seguito da Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) e da Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) che può contare su un’accelerazione più potente che gli permette di piazzarsi nella parte alta della classifica dei tempi.

Come già anticipato dalla stessa Suzuki, a partire da questo GP i suoi piloti avranno a disposizione un nuovo abbassatore posteriore ma, molto probabilmente, lo vedremo sulle GSX-RR a partire da sabato.

Cronaca del turno

Sulla pista dove Mir ha sognato la prima vittoria in classe regina nel 2020, riparte alla carica dominando gran parte del turno di ibere fino a quando, a 13 minuti dal termine è Nakagami a strappargli il primo posto per 33 millesimi di secondo.

Marc Marquez (Repsol Honda Team), che aveva delineato la tappa al Red Bull Ring come il momento in cui sarebbe tornato al massimo della sua forma fisica, spiega invece, fin dal giovedì che la spalla non gli permette ancora di prendere rischi. Lo spagnolo è comunque incisivo tenendosi nelle prime tre posizioni per la prima metà della FP1.

Dopo l’annuncio del suo addio a Yamaha a fine stagione, Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) è concentrato a chiudere al meglio questo capitolo professionale in attesa di definire il suo futuro. Lo spagnolo verte nelle prime quattro posizioni seguito, per gran parte della sessione, dal suo compagno di box, Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP).

Il Red Bull Ring è la pista di casa per KTM ma in passato Ducati ha dominato e conquistato numerose vittorie. La tappa casalinga inizia in modo complicato per il costruttore austriaco che, per questo evento, vanta la presenza di Dani Pedrosa come wildcard. Lo spagnolo affronta il suo primo GP dal suo ritiro avvenuto nel 2018. A 16 minuti dal termine, il collaudatore accosta e torna al box a causa di un problema tecnico. Pochi istanti dopo Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) balza via dalla sua moto alla curva 3, in un cambio di direzione affrontato a bassa velocità e viene accompagnato alla clinica mobile dov’è confermato idoneo per la FP2.

Il rappresentante di riferimento della casa di Borgo Panigale nella FP1 è Johann Zarco (Pramac Racing) che resta aggrappato alle prime sei posizioni concludendo poi col nono tempo a sette decimi dal capolista e davanti al compagno di marca Jack Miller (Ducati Lenovo Team).

A meno di un minuto dal termine Aleix Espargaro balza in testa alla classifica dei tempi prima di essere scavalcato da Mir e da Nakagami respingendo gli attacchi di Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) determinato a migliorare il quarto posto.

La top 10 della FP1

Con Nakagami che termina al comando della classifica dei tempi, lo seguono Mir, Aleix Espargaro e Rins.

Il duo ufficiale del Repsol Honda Team conclude la FP1 in quinta e in sesta posizione, con Pol Espargaro e Marquez seguiti dai due ufficiali della casa di Iwata, Viñales e Quartararo, mentre sono le Ducati di Zarco e di Miller a chiudere la top 10.

La FP1 del GP della Stira per gli azzurri

A meno di 24 ore dall’annuncio del suo ritiro, Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT) conclude il primo turno di libere col 16° tempo. Il primo degli italiani è Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) in 12° posizione, due posizioni più indietro troviamo Luca Marini (SKY VR46 Avintia). L’altro rookie, Enea Bastianini (Avintia Esponsorama) termina col 21° crono preceduto dal duo del Tech 3 KTM Factory Racing, Iker Lecuona e Danilo Petrucci. Lorenzo Savadori (Aprilia Racing Team Gresini) è 22° seguito da Cal Crutchlow (Petronas Yamaha SRT) impegnato a sostituire Franco Morbidelli ancora infortunato.

Il prossimo appuntamento con i piloti della MotoGP™ è con la FP2, alle 14:10 quando saranno di nuovo impegnati sull’asfalto del Red Bull Ring.

I primi 10:

1. Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) – 1:23.805
2. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 0.076
3. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) + 0.378
4. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.416
5. Pol Espargaro (Repsol Honda Team) + 0.449
6. Marc Marquez (Repsol Honda Team) + 0.670
7. Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.687
8. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.775
9. Johann Zarco (Pramac Racing) + 0.775
10. Jack Miller (Ducati Lenovo Team) + 1.022