Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Puig: "Marc sta tornando a mostrare il suo potenziale"

Il team manager del Repsol Honda sostiene che lo spagnolo ha di nuovo il passo e la resistenza per vedersela con i migliori della categoria

Lo stesso Marc Marquez (Repsol Honda Team) ha ammesso che la sua performance di domenica al Red Bull Ring sia stata la migliore del 2021. Lasciando da parte l'emozione per la sua vittoria al Sachsenring, la gara austriaca non è stata da meno. Aver lottare per le posizioni di testa con i top rider della MotoGP™, in un circuito dove non ha mai vinto e dove ha fatto i conti con i dolori fisici il giorno della gara, sono gli elementi che rendono la tappa austriaca un punto cruciale nel ritorno della miglior versione di Marc Marquez, quella che l’ha visto vincere otto titoli mondiali. E Alberto Puig, team manger, è d'accordo.

Il #93 è scivolato poco dopo il pit stop per il cambio moto optando per le gomme da bagnato per far fronte alla pioggia incessante ma alla curva 1, mentre era in testa alla corsa, è scivolato. Tuttavia, pur avendo visto la possibilità di tornare sul podio, c'è un'atmosfera di positività e soddisfazione al Repsol Honda box dopo un inizio di stagione complicato.

"Ovviamente, il risultato finale non è stato buono – esordisce il boss del Repsol Honda - Ma se guardiamo la gara di Marc possiamo vedere che pur avendo degli svantaggi è stato in grado di stare con i top rider e di rimanere con loro sull'asciutto. Questo è importante per Marc Marquez e anche per il Repsol Honda Team perché abbiamo capito che sta tornando al suo vero potenziale. Manca qualcosa alla nostra RC213V, ma stiamo lavorando costantemente per migliorare. Non siamo ancora lì, ma siamo sulla strada giusta".

"Il lato positivo è sapere che Marc ha potuto correre con i migliori piloti per tutto il Gran Premio e quello negativo è la sua caduta a fine gara. Penso che la sua scelta della gomma posteriore sia stata una decisione giusta, lui e la squadra hanno capito di cosa avevano bisogno".

Tuttavia, le difficoltà continuano dall’altro lato del box Repsol Honda. Infatti, Pol Espargaro ha avuto un’incomprensione con la squadra, motivo per cui il pilota è stato costretto a fermarsi ai box a un solo giro dalla fine. Con due 16° posti il pilota di Granollers lascia il doppio appuntamento al Red Bull Ring senza punti per la prima volta nella sua carriera in MotoGP™.

"L'intesa tra Pol Espargaro e la sua moto è complicata – confessa Puig - È lontano dall’esprimere il suo potenziale e sta perdendo quello della moto. Sta soffrendo e dobbiamo lavorare con lui per superare la situazione".