Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
12 giorni fa
By motogp.com

Viñales e Aprilia, si parte!

Lo spagnolo debutta con i colori della casa di Noale al MotorLand in occasione di una gara decisiva nella corsa al titolo MotoGP™

È il momento di mettersi in marcia per inaugurare il Gran Premio TISSOT de Aragón, il 13° appuntamento della stagione. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP), insieme al campione del mondo in carica Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) al suo compagno di squadra Alex Rins, Jack Miller (Ducati Lenovo Team), Pol Espargaro (Repsol Honda Team) insieme al nuovo duo dell'Aprilia Racing Team Gresini, Aleix Espargaro e Maverick Viñales, sono stati protagonisti della conferenza stampa.

Aprilia sotto i riflettori, Maverick e Aleix vogliono sempre più successi

Il tanto atteso podio nell’era MotoGP™ per Aprilia è finalmente arrivato. Il terzo posto di Aleix Espargaro a Silverstone ha dato una carica in più allo spagnolo e alla casa di Noale che si preparano per confermarsi al MotorLand Aragon, un terreno di caccia dove il #41 ha ottenuto risultati soddisfacenti già in passato. Dall'altra parte del box c'è Viñales, pronto ad affrontare il suo primo GP con la RS-GP.

Aleix Espargaro: "Sì, ho un po' più di fiducia dopo il risultato a Silverstone. Il podio è stato molto importante ma ciò che davvero conta per me è stato il livello che abbiamo mantenuto ad ogni GP, nelle diverse condizioni, siamo sempre stati vicini ai primi. Dopo questo podio mi sento un po' più rilassato ma cercheremo di fare meglio e continueremo a lottare. Questo è un circuito che mi piace molto e dove la moto ha lavorato bene in passato".

"Sono molto felice di avere Maverick nella nostra squadra. Penso che sia arrivato nel momento migliore di Aprilia. Abbiamo parlato a lungo con Maverick, del fatto che si potesse unire a noi in futuro. Sono felice di averlo come compagno di squadra e penso che insieme a Sava nel ruolo di collaudatore siamo un bel team. Penso che il futuro sia luminoso per noi, migliorare da dove siamo ora non sarà facile, il livello è molto alto, i piloti molto forti così come le loro motoma la sfida è avvincente. Io e Maverick siamo pronti".

Viñales: "Più che emozionato sono motivato e impaziente d’iniziare questa storia con Aprilia. Le sei gare che ci aspettano sono solo un regalo per prepararsi al meglio per il prossimo anno. La nostra priorità è imparare, ho bisogno di capire molte cose e di imparare in fretta. Sono stato via per un po' ma penso che di tornare in modo propositivo. Dopo i due giorni di test mi sento ottimista per affrontare questa nuova esperienza".

Pista ostica per Quartararo? Sì, ma per lui non ha molta importanza

El Diablo ha ammesso che il MotorLand è probabilmente la pista dove ha maggiori difficoltà tra tutte quelle che compongono il calendario. Ma, nel 2021 il francese ha adottato una filosofia diversa che potrebbe regalarci delle sorprese.

Quartararo: "Nel 2019 non ho fatto una brutta gara ma ora ho un feeling totalmente diverso con la moto, mi sento molto meglio. Ovviamente non è la mia pista preferita ma, quest’anno, sono stato abbastanza veloce anche in circuiti che non amo particolarmente. Questo non è il mio posto preferito ma farò lo stesso lavoro di sempre e cercherò di lottare per la migliore posizione".

Rins è di nuovo pronto a vincere

Fresco dal primo podio della stagione, Rins è deciso a riscattare una stagione complessa al MotorLand, dove nei due appuntamenti del 2020 ottenne una vittoria e un secondo posto.

Rins: "Dopo tutti gli alti e bassi che abbiamo vissuto quest’anno, penso che ci meritassimo quel podio, io e la squadra. Arriviamo qui con molta fiducia, è una pista che mi piace molto, il layout è incredibile ma sappiamo che tutti i piloti saranno molto veloci. Il livello della MotoGP™ molto alto. Daremo il nostro 100%".

Mir fa un reset dopo la delusione del GP di Gran Bretagna

Insieme ai colleghi Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) e Johann Zarco (Pramac Racing), nella tappa a Silverstone Mir ha concesso un sacco di punti di margine in campionato a Quartararo. Lo spagnolo ammette che lui e la squadra si siano lasciati quell’evento alle spalle. L’obiettivo del campione in carica e del suo team? Lottare di nuovo per la vittoria.

Mir: "È stato un peccato la gara a Silverstone, prima del Gran Premio mi aspettavo molto di più e onestamente durante la gara ho avuto alcuni problemi che non mi hanno permesso di finire meglio di come ho fatto. Per fortuna anche altri contendenti al titolo non hanno vissuto una delle loro migliori gare quindi sì, sono secondo ma non ho ottenuto quanto avrei voluto. Penso che dobbiamo fare un reset perché sarà importante iniziare qui con un buon feeling, vediamo se riesco a trovarlo subito per essere in lotta per la vittoria, sarebbe fantastico ".

Ora è il momento di far parlare il cronometro. Sintonizzatevi per seguire la FP1 della MotoGP™ da Aragon alle 09:55 di venerdì.