Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Bagnaia il più veloce, Honda completa un test cruciale

I due giorni a Misano sono stati intensi e ricchi di novità per tutte le case. Pecco termina in testa alla classifica combinata dei tempi

Le condizioni atmosferiche sono state complici nel secondo giorno di test permettendo ai protagonisti impegnati al Misano World Circuit Marco Simoncelli di collezionare dati preziosi da analizzare macinando chilometri utili ad individuare quali aspetti migliorare. 

HONDA 

Il collaudatore Stefan Bradl è uscito dal box in un umido martedì mattina con una RC213V radicalmente nuova 2022-specMarc Marquez (Repsol Honda Team) è uscito nel pomeriggio quando le condizioni sono migliorate. Le differenze più evidenti dall'esterno sono la forma della presa d'aria, l'unità di coda e lo scarico. 

Mercoledì mattina, Pol Espargaro (Repsol Honda Team) si è avventurato sulla moto che Marc Marquez e Bradl avevano usato il giorno prima. Marc Marquez ha provato la Honda 2022-spec seppur con delle leggere differenze optando per l'attuale pacchetto aerodinamico 2021 usato al GP di Germania, testato anche da Espargaro

Lucio Cecchinello, boss di LCR Honda ha rivelato che Alex Marquez (LCR Honda Castrol) ha lavorato sulla distribuzione del peso trovando un'impostazione con cui si sente più a suo agio. Il due volte campione del mondo ha anche testato il telaio in carbonio e quello che Marquez ed Espargaro hanno usato a fasi alterne da AssenTakaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) - sempre secondo Cecchinello - ha lavorato sul pacchetto aerodinamico visto per la prima volta al Sachsenring, entrambe le sue moto erano dotate del telaio HRC in carbonio. 

DUCATI 

Nel primo giorno, la casa bolognese ha presentato due nuovi pacchetti aerodinamici. Il primo è molto simile a quello del 2021 ma il secondo divide l’alettone in due elementi diversi, ciò significa che il pacchetto aerodinamico è composto da quattro elementi, tra cui il condotto del downwash nella parte inferiore della carenatura. 

Bagnaia e Jack Miller (Ducati Lenovo Team) stavano testando i diversi pacchetti aerodinamici nei due giorni a Misano, con un incidente nel primo giorno che non ha influenzato il programma di PeccoJohann Zarco (Pramac Racing) è andato a casa al termine del giorno 1 per avere un intervento chirurgico alla sindrome compartimentale ed è stato sostituito dal collaudatore Michele Pirro

Jorge Martin (Pramac Racing) ha testato il nuovo pacchetto aerodinamico della Ducati così come il duo ufficiale. Enea Bastianini (Avintia Esponsorama) è stato protagonista di una caduta in entrambe le giornate, e la seconda caduta ha compromesso il resto della giornata di test. Luca Marini (SKY VR46 Avintia) è stato in grado di girare più veloce di quanto non avesse fatto per tutto il fine settimana del GP di San Marino. 

YAMAHA 

Gli attuali leader del campionato del mondo hanno provato un nuovo telaio a Misano ma il Massimo Meregali, Team Manager del Monster Energy Yamaha MotoGP, ha ammesso che il 2022 non era il loro obiettivo principale nei due giorni. Fabio Quartararo ha assaggiato il prototipo 2022 prima di passare alla ricerca di alcuni miglioramenti per la seconda gara a Misano

Franco Morbidelli (Monster Energy Yamaha MotoGP) è rimasto fortunatamente illeso dalle due cadute fatte il secondo giorno e ha continuato a lavorare sul suo feeling con YZR-M1 2021. Secondo Meregalli, Morbidelli si sentiva meglio rispetto al GP di San Marino, soprattutto con l'anteriore completando 70 giri tra i due giorni. 

Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT) ha preso parte al suo ultimo test come pilota professionista in MotoGP™ concentrandosi sulle impostazioni elettroniche per risolvere i problemi di trazione. L'obiettivo principale di Andrea Dovizioso è semplicemente quello di abituarsi alla sua nuova moto. Il forlivese ha provato un forcellone in carbonio nel secondo giorno. 

Meregalli ha confermato che il collaudatore Cal Crutchlow sarà ad Aragon per due giorni in cui lavorerà sulla moto 2022, prima di dirigersi a Jerez subito dopo per altri tre giorni di test. 

SUZUKI 

Joan Mir e Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) sono rimasti impressionati dal nuovo telaio che Suzuki ha portato per il secondo giorno di test e potremmo vederlo apparire sulle loro GSX-RR già nel 2021. Il nuovo telaio ha un legame di carbonio nella parte superiore, a differenza di quello attuale. 

Inoltre, hanno testato il motore 2022 che abbiamo visto per la prima volta nei test pre-stagionali in Qatar. Il collaudatore Sylvain Guintoli si è unito a Mir e Rins mercoledì, sfoggiando una nuova carenatura laterale. 

Mir è migliorato in frenata, un aspetto che gli è mancato per tutta la stagione, Rins ha confermato che il motore 2022 sembra essere un po' più potente, il pacchetto aerodinamico ha bisogno di essere perfezionato per apportare maggiore potenza. Rins ha fatto un paio di long rum uno dei quali col dispositivo di altezza al posteriore registrando una velocità maggiore col dispositivo. 

KTM 

Il secondo giorno del test è stato impegnativo per KTM. Sono stati introdotti un nuovo pacchetto aerodinamico e una nuova presa d'aria. Inoltre, Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) aveva un'altra moto tutta nera, anche se l'aerodinamica, la presa d'aria e la forma delle carenature erano uguali al prototipo base. Questo potrebbe significare che la casa austriaca abbia qualcosa di internamente nuovo. 

Inoltre, questa giornata ha segnato il debutto di Remy Gardner e di Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo), i futuri piloti del Tech3 KTM Factory Racing. 

APRILIA 

La casa di Noale ha messo a punto alcune novità aerodinamiche più piccole e sottili sulla moto di Lorenzo Savadori nel giorno di apertura dei test, con Maverick Viñales (Aprilia Racing Team Gresini) che ha provando diversi set-up. Viñales ha migliorato il ritmo facendo buoni progressi nei due giorni. 

Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) ha testato alcune nuove configurazioni aerodinamiche e altre nuove parti per la moto 2022, comprese un paio di evoluzioni della carenatura anteriore. Lo spagnolo ha confermato che lui e Aprilia hanno fatto un passo avanti. 

Un intenso, emozionante e interessante test a Misano si è concluso. Il prossimo appuntamento del paddock è ad Austin, al Circuit of the Americas, il 15° round del Campionato del Mondo 2021. 

Consigliati