Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
27 giorni fa
By motogp.com

Guevara, vincitore dopo una doppia bandiera rossa

Il rookie spagnolo, in testa quando è stato segnalato il primo stop, si assicura il gradino più alto del podio affiancato da Foggia e McPhee

Izan Guevara (Solunion GASGAS Aspar Team) viene dichiarato il vincitore della gara Moto3™ al Red Bull Grand Prix of The Americas dopo una doppia bandiera rossa. Lo spagnolo era al primo posto quando le bandiere rosse sono state sventolate a otto giri dal termine della gara. Il motivo è stata la caduta di Filip Salac (CarXpert PruestelGP). Tornati in pista rispettando l’ordine di arrivo dell’ultimo giro, il secondo avvio di gara ha visto l’esposizione di un’altra bandiera rossa a causa di un incidente dove sono rimasti coinvolti più piloti.

Moto3™: Seconda bandiera rossa con una caduta multipla

Fortunatamente, Jeremy Alcoba (Indonesian Racing Gresini Moto3), Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) e il leader del campionato del mondo Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) hanno lasciato le piste con le loro gambe. Mentre Dennis Foggia (Leopard Racing) e John McPhee (Petronas Sprinta Racing) si sono diretti sul podio.

La fuga iniziale

Xavier Artigas (Leopard Racing) ha fatto un jump start dalla seconda fila, motivo per cui ha ricevuto un doppio long lap penalty. Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) è partito bene, così come Izan Guevara (Solunion GASGAS Aspar Team) e Jeremy Alocba (Indonesian Racing Gresini Moto3). Foggia perde posizioni al giro d’apertura ma non tarda molto a ritoranre al quarto posto mentre Acosta recupera costantemente posizioni dopo essere scattato dalla 15° casella.

All'inizio dell'ottavo giro, però, le bandiere rosse sono state esposte dopo la caduta di Salac all'uscita della curva 11. Il pilota era cosciente ma è stato accompagnato fuori dalla pista sulla barella. Dopo un breve ritorno al box, i piloti si sono preparati per tornare in pista, questa volta la gara sarebbe stata solo di cinque giri. La prima casella dello schieramento era per Guevara, affiancato da Foggia e McPhee mentre Acosta ripartiva ottavo.

La ripartenza

Guevera non commette errori difendendo la prima posizione, ma Öncü è impaziente di recuperare fin dal giro iniziale. Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) e McPhee erano tra i primi quattro prima che Guevara andasse largo a causa di un problema tecnico vedendo così finire la sua seconda gara con un ritiro.

Questo ha permesso a McPhee di passare in testa seguito da Binder, Masia ora terzo davanti a Foggia. Intanto Acosta era impegnato a risalire dalla decima posizione. Poi, un incidente spaventoso sul rettilineo posteriore ha visto di nuovo l’esposizione delle bandiere rosse. Un contatto di Öncü su Alcoba ha visto quest'ultimo cadere. Incapace di evitare la Honda dello spagnolo, Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) e Acosta hanno centrato la moto. Per fortuna, ripetiamo, per fortuna, Alcoba, Migno e Acosta hanno lasciato la pista da soli, spaventati per quanto vissuto ma senza lesioni. Le bandiere rosse hanno poi preso la scena.

Il risultato finale

Dopo lunghe discussioni tra la Direzione Gara e i rappresentanti delle squadre, è stata presa la decisione di dichiarare come validi i risultati presi nel momento in cui è stata esposta la prima bandiera rossa. Ciò significa che Foggia è arrivato secondo, un piazzamento che gli permette di ridurre il distacco da Acosta per il titolo a 30 punti, McPhee ha ottenuto il suo primo podio dal GP di San Marino del 2019, quando vinse la gara.

Masia, Öncü e Alcoba portano a casa rispettivamente il quarto, quinto e sesto posto, Binder è settimo. Acosta vede ridursi il suo vantaggio in campionato ma detiene ancora un discreto vantaggio. Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) e Mingo terminano rispettivamente 9° e 10°.

Con un distacco di 30 punti e tre gare alla fine, la lotta per la corona si fa interessante e continua a Misano, dal 22 al 24 ottobre per il Gran Premio Nolan del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna.

I primi 10:

1. Izan Guevara (Solunion GASGAS Aspar Team)
2. Denis Foggia (Leopard Racing) + 0.385
3. John McPhee (Petronas Sprinta Racing) + 0.499
4. Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) + 0.706
5. Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech3) + 1.266
6. Jeremy Alcoba (Indonesian Racing Gresini Moto3) + 1.271
7. Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) + 1.391
8. Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) + 1.543
9. Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) + 1.820
10. Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) + 2.480