Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
1 giorno fa
By motogp.com

Viñales firma la prima top 10 con Aprilia, cresce la fiducia

Maverick, ottavo a Misano, ottiene il suo miglior risultato con la casa di Noale finendo solo a un decimo di secondo da Aleix Espargaro

Maverick Viñales (Aprilia Racing Team Gresini) guarda al futuro con ottimismo. In un anno difficile a livello sportivo e personale, dopo il suo prematuro addio alla Yamaha e la recente morte di suo cugino Dean Berta Viñales, il talentuoso pilota di Roses sta facendo passi incoraggianti nel suo nuovo viaggio con Aprilia. I suoi sforzi, fin dall'inizio, con la casa di Noale stanno cominciando a dare i primi frutti davvero entusiasmanti.

Al Misano World Circuit Marco Simoncelli , dove Mack era di nuovo in azione dopo aver rinunciato alla gara di Austin, il pilota catalano è stato in grado di trovare la chiave di svolta con la sua squadra per continuare a fare passi avanti nel suo processo di adattamento alla RS-GP. "Sono felice perché prima della gara abbiamo fatto una modifica sostanziale nel bilanciamento della moto. È stato un azzardo, ma il nostro obiettivo è cercare di conoscere sempre meglio questa moto" ha spiegato il #12 dopo la gara.

Viñales è uscito dalla gara romagnola con l'ottavo posto a poco più di un decimo dal compagno di squadra Aleix Espargaro che sa già cosa vuol dire salire sul podio con questa moto visto il terzo posto centrato a Silverstone. Allo stesso tempo, Maverick ha finito a meno di un secondo da Alex Rins (Team Suzuki Ecstar), sesto, e meno di due secondi da Johann Zarco (Pramac Racing), quinto in gara, confermando il suo passo da gigante e la capacità di Aprilia di stare regolarmente intorno alla top 5.

Dopo il 18° posto al MotorLand Aragon e il 13° nel GP di San Marino tenutosi anch'esso a Misano, questa ottava posizione premia il duro lavoro svolto nel box da Top Gun. Dopo aver messo a punto le impostazioni della sua RS-GP, lo spagnolo si è detto soddisfatto: "Ha funzionato molto bene. Ho avuto un buon ritmo dai primi giri e l'unica cosa che mi ha impedito di lottare per un risultato ancora migliore è stato il fatto che ho dovuto recuperare posizioni". Senza dubbio, un valore aggiunto alla sua posizione finale, considerando che è partito dal 19° posto in griglia di partenza.

Il fatto di aver recuperato un totale di 11 posizioni e di aver visto i suoi progressi con la sua nuova squadra, permette a Viñales di consolidare la sua crescita con la casa di Noale, impostando uno scenario sempre più ambizioso per il tratto finale della stagione, con i round all'Algarve e a Valencia, e soprattutto con gli occhi puntati sulla stagione 2022: "Sono molto fiducioso dopo quello che abbiamo mostrato oggi. Passo dopo passo, il pacchetto pilota-squadra-moto sta emergendo insieme e questo è fondamentale".

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati