Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
1 giorno fa
By motogp.com

Bagnaia, “resettare la mente” per riscattarsi già a Termas

Con un solo punto ottenuto nei primi due GP del 2022, Pecco analizza le difficoltà affrontate per dare inizio alla sua corsa per il titolo

Analizzare per migliorare. Pecco Bagnaia e il Ducati Lenovo Team sono impegnati a riscattare un inizio di stagione che, dopo due Gran Premi, vede il piemontese avere un solo punto all’attivo.

Presentatosi in qualità di vicecampione del mondo e come principale candidato al titolo per questa stagione, Pecco dovrà studiare con attenzione gli eventi affrontati in Qatar e in Indonesia per tornare alla sua forma migliore perché, a partire dal Gran Premio Michelin® de la República Argentina, non potrà più permettersi errori.

Competitivo e consistente nel corso del venerdì, del sabato e nel warm-up, Pecco ha spiegato al termine del Pertamina Grand Prix of Indonesia che cos’è andato storto in una gara che, almeno sulla carta, lo vedeva nelle posizioni del podio: “Devo capire molte cose su cosa non abbia funzionato in gara – esordisce – Nel test in Malesia ho avuto un ottimo ‘feeling’ sul bagnato condizione con cui abbiamo affrontato la prima sessione del test qui e le mie sensazioni erano sempre buone”.

Impegnato in una situazione complessa fin dai primi istanti di gara, Bagnaia è scattato sesto perdendo però terreno fin dai primi passaggi: “Già dalla prima frenata in gara mi sentivo strano, ho perso un sacco di posizioni. Quando cercavo di spingere un po' di più, perdevo l'anteriore e sono stato fortunato a non cadere alla fine del rettilineo perché arrivavo veloce ed è stato rischioso”.

Dopo aver faticato a trovare il ‘feeling’ con la gomma anteriore, il #63 ha espresso tutta la sua delusione anche se, nonostante l’amarezza per un risultato sotto le aspettative, individua il modo per riscattarsi: “Sicuramente non sono felice di questo fine settimana perché in due gare abbiamo preso un solo punto. Il nostro potenziale è molto più alto di questo – e continua - È una situazione difficile ma dobbiamo pensare positivamente per le prossime gare e iniziare ad essere competitivi come lo sono stato nei primi giorni a Mandalika”.

In queste ultime settimane si è parlato molto delle numerose innovazioni introdotte da Ducati. Gli stessi piloti durante i Test Ufficiali hanno confessato di aver avuto davvero tanto materiale da analizzare e poco tempo per valutarlo con attenzione. Ci sono ancora dettagli da definire, ma non è questo ciò che distrae Bagnaia: “Eravamo pronti a lottare per la vittoria a Mandalika, ma vediamo cosa succederà nelle prossime gare. Vorrei resettare la mia mentalità e ricominciare a pensare positivo”.

Studiare quanto fatto in passato per migliorare il futuro sarà essenziale per raggiungere gli obiettivi. Infatti, anche lo scorso anno, prima stagione vissuta da pilota ufficiale, il piemontese ha registrato risultati incoraggianti nella parte iniziale del Campionato ma è stato solo dopo la pausa estiva che ha dimostrato una consistenza che l’ha visto centrare cinque podi, di cui quattro vittorie, nelle ultime sei gare.

Qualche giorno di pausa sarà necessaria perché Pecco si possa lasciare alle spalle la delusione di due gare andate male per riaprire la sua corsa per il titolo già il prossimo 3 aprile, quando affronterà la gara a Termas de Rio Hondo.

Consigliati