Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
15 giorni fa
By motogp.com

Poche ore al GP di Argentina, è già festa in Sud America

Un seguito grandissimo attende i protagonisti della classe regina a Termas de Rio Hondo, tappa del secondo GP stagionale.

Che la prima gara della classe regina si concludesse con Maverick Viñales sul gradino più alto del podio era forse il pronostico più semplice. Dopo i cambi di programma, la pioggia nel deserto e le condizioni della pista di Losail non ottimali, la vittoria del pilota Movistar Yamaha non sembrava più così scontata nonostante la pole position. In Argentina tutto questo dovrebbe non esserci e il numero 25 potrebbe allungare a 50 punti la sua supremazia iridata. Per Viñales è la stagione della svolta con Yamaha e un successo dove nel 2016 non concluse la gara potrebbe essere un altro passo verso un risultato ancora più grande. In Sud America, oltre al numero 25, vere e proprie star saranno tutti i piloti della massima cilindrata e il calore del pubblico argentino si farà sentire sin dalle prime libere.

Il GP del Qatar ha avuto un vincitore morale: Johann Zarco. Il due volte campione del mondo Moto2™ ha comandato la corsa infliggendo un pesante ritardo agli inseguitore prima di essere tradito da una parte umida di asfalto. Una trappola che ha avuto come conseguenze una caduta e il ritiro. Quanto messo in mostra dal transalpino e dal suo compagno di box Jonas Folger può far sperare la scuderia satellite Yamaha Tech3.

Andrea Dovizioso ha iniziato la sua quinta stagione con il Ducati Team nel migliore dei modi. In Qatar è arrivato secondo dopo una bella gara. Una certezza: la GP17 è una moto in grado di impensierire le M1 ufficiali, ad oggi i prototipi di riferimento della categoria. ‘Desmo Dovi’ e il team bolognese puntano ad essere competitivi su ogni pista e l’Argentina, dove l’anno scorso la delusione fu grande, potrà essere la tappa successiva. Discorso simile ma attualmente ad aspettative più contenute per il compagno di box Jorge Lorenzo che a Losail ha accusato un ritardo dai piloti di testa forse più grande del previsto.

La ventiduesima stagione di Valentino Rossi, partita con dubbi e difficoltà di adattamento alla nuova M1, ha visto arrivare un podio a tratti insperato ma voluto con grande tenacia. Il Dottore è stato semplicemente spettacolare a Losail. La pista di Termas de Rio Hondo potrà portare conferme per il nove volte campione del box Movistar Yamaha. Molti problemi risolti, altri da risolvere; sulla M1 numero 46 potrebbero quadrare definitivamente i conti già a partire dal GP numero 2.

Chi invece ha iniziato sotto tono rispetto al precampionato è Marc Marquez. Il campione del mondo è rimasto fuori dal podio qatarino pagando un distacco inaspettato dai rivali di Yamaha e dalla Ducati di Dovizioso. Il team Repsol Honda sembrava aver trovato la chiave sulla RC213V numero 93 per renderla il mezzo giusto alla difesa dell’iride, ma il lavoro da fare è ancora tanto. Marquez però ha un vantaggio, arriva su piste dove nel 2016 ha solo vinto.

In Qatar Andrea Iannone è stato protagonista di una prova esaltante poi finita con una caduta. In gara non è sembrato mancare nulla alla GSX-RR del team Suzuki Ecstar. Per il pilota di Vasto è giunto il momento di raccogliere.

Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) non ha iniziato il 2017 nel migliore dei modi. In Qatar il suo lavoro di tester sulla GP17 congiunto a quello di pilota è finito anzitempo a causa di un problema meccanico. A Termas de Rio Hondo tutto potrebbe essere diverso per il ternano.

I due piloti di Aprila Gresini arrivano in Argentina consapevoli del grande potenziale messo in luce dalla RS-GP che ha portato Aleix Espargaro vicino al podio. Sulla pista sudamericana la Casa di Noale potrebbe avere la conferma che il prototipo ha finalmente annullato il gap con le altre moto ufficiali.

La prova a Termas de Rio Hondo sarà le seconda della prima stagione completa del team Red Bull KTM Factory. Pol Espargaro e Bradley Smith sono pronti per continuare lo sviluppo della RC-16 con una sola certezza, la crescita nella classe regina deve essere fatta a piccoli passi.

Tutto è pronto per il secondo GP del 2017. La MotoGP™ sarà impegnata nelle prime libere a Termas de Rio Hondo dalle 9:55 locali di venerdì 7 aprile. In Italia saranno le 14:55.

Consigliati