Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By Michelin

Torna la MotoGP™, Bibendum pronto per Brno

Tra pochi giorni si correrà in Repubblica Ceca, è il primo GP dopo la pausa estiva dove la pioggia sempre in agguato

Il Campionato del Mondo MotoGP™ riprende da dove aveva lasciato, l’Europa. Dopo la prova al Sachsenring ci si sposta in Repubblica Ceca sui 5,4 km della pista di Brno e la sfida di alta classifica della categoria regina è altamente incerta. I primi cinque piloti della classifica generale sono divisi da 26 punti con quattro di questi racchiusi in sole dieci lunghezze iridate. Quello della Moravia è un tracciato storico. Più volte modificato da circa vent’anni non ha subito cambi di rilievo e il suo asfalto presenta caratteristiche di media-alta abrasività. La gara dello scorso anno è stata caratterizzata dal mutare climatico e anche in questa stagione la pioggia e l’umidità potranno rendere il fine settimana ceco fortemente incero.

Michelin, fornitore unico di gomme della MotoGP™, è pronto per la sfida di Brno forte dei dati raccolti nella passata e nella attuale stagione oltre a quelli specifici del Circuito Masaryk del 2016. I corridori potranno scegliere le tre consuete mescole: slick, morbide, medie e dure studiate non solo per dare prestazioni ottimali rispetto alle caratteristiche della superficie ma anche a quelle del tracciato fatto di forti staccate, accelerazioni ma anche cambi di pendenza e di direzione repentini. Per la decima prova dell’anno le gomme da asciutto anteriori presentano un disegno simmetrico mentre le posteriori hanno geometria asimmetrica con spalla destra rinforzata atta a dare il massimo nelle otto curve destrorse (sei invece sono quelle a sinistra). In caso di pioggia i piloti potranno scegliere mescole da bagnato nelle varianti soft e medie con disegno asimmetrico al posteriore.

Piero Taramasso, direttore Michelin Motorsport divisione due ruote, commenta: “È bello tornare in pista dopo la pausa estiva anche, se durante questa abbiamo lavorato analizzando i dati delle prime nove gare stagionali e preparando le restanti a partire da Brno. Questa è sicuramente una prova complicata per i grandi cambi di pendenza e di direzione. La pista è larga e le parti in discesa caricano maggiormente l’anteriore stressando ulteriormente le gomme. L’anno scorso la gara è stata segnata dalla pioggia ma prima, su pista asciutta, abbiamo visto che i tempi sul giro erano molto bassi. Ci piacerebbe che questo fine settimana il meteo sia favorevole per capire come si comportano le nostre gomme slick sulla distanza di gara”.

 

Consigliati