Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
9 giorni fa
By Neil Morrison

Marquez punta a essere il migliore di tutti i tempi

È il campione del mondo dopo una doppietta di corone iridate che ora sono sei. Neil Morrison commenta i numeri di Marquez

Neil inizia a lavorare come giornalista sportivo nel 2013. Due anni dopo segue il paddock come reporter di diverse testate britanniche e, sempre spinto dalla passione di famiglia per il motociclismo, nel 2018 fa il suo esordio come commentatore di motogp.com.

Support for this video player will be discontinued soon.

Marc Marquez 2017, versione originale

Pochi atleti nel mondo dello sport hanno raggiunto i successi di Marc Marquez a soli 25 anni. Il portacolori Repsol Honda e campione del mondo in carica della classe regina è già il sesto pilota più vincente nella storia del motociclismo e, a Valencia 2017, ha conquistato il suo quarto campionato nella massima sere. Un' impresa senza precedenti per un corridore della sua età.

Fin dal suo esordio in MotoGP™, quello che poi è diventato il 'talento di Cervera' ha infranto una serie di record e si è imposto come la nuova stella nascente motociclismo. Ha fatto meglio di Freddie Spencer, il pilota più giovane a vincere un GP, di Mike Hailwood il più giovane a fare sue due corone iridate consecutive o, in fine, ha battutto Mick Doohan vincendo un campionato MotoGP™ per due stagioni consecutive.

Support for this video player will be discontinued soon.

#RacingTogether: gli anni di Doohan

Marquez è pronto per fare ancora la storia nel 2018 grazie ad una squadra stabile e una moto, la Honda RC213V, che adesso sembra essere il prototipo più competitivo. Il giovane campione quindi potrebbe frantumare altri numeri da qui al 2020, anno della termine teorico della sua avventura con la casa di Minato. Ad esempio vincere tre corone iridate di seguito e raggiungere ancora Doohan e, con cinque iridi nella massima classe agganciare Geoff Duke, John Surtees, Hailwood e Eddie Lawson. Solo Giacomo Agostini (nove) e Valentino Rossi (sette) serebbero meglio di lui.

Support for this video player will be discontinued soon.

When Marquez met Rossi

Titoli a parte, sono i numeri di Marquez a far paura. Il numero 93 ha vinto 35 volte, ovvero il 38% delle 90 gare che ha iniziato nella MotoGP™. È salito sul podio in 63 occasioni (70%) e le sue pole nella massima classe sono 45. Inoltre, da quando ha esordito nel 2010 in 125cc ha sempre vinto un titolo eccetto due stagioni, chiuse al secondo e al terzo posto; è il dato più impressionate.

Oltre alle cifre sono le prodezze Marquez che lo rendono, come varie volte definito, un ‘marziano’. Le salvate fenomenali e la gestione perfetta (anche grazie al suo box) del cambio di moto nel flag-to-flag o, anche, il grande lavoro nei test dove spesso è il corridore con più giri a referto e la preparazione atletica di un Ironman.

“È un mostro”, ha detto di lui Cal Crutchlow, pilota LCR Honda. “In senso buono ovviamente. Tutti parlano di alieni ma lui lo è veramente. Nessuno riesce a fare le cose che fa Marquez”. Battuto Jorge Lorenzo (cinque titoli mondiali in totale), Marquez adesso guarda a Agostini, Rossi, Angel Nieto e Hailwood e il suo obbiettivo più grande è superarli.

Sarà un'altra stagione da record per l’uomo Honda? Segui il Campionato del Mondo MotoGP™ 2018 e abbonati al MotoGP™ VideoPass. Potrai guardare tutte le sessioni LIVE e OnDemand, avere accesso agli highlight, alle interviste, agli approfondimenti e rivedere le gare storiche.