Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
23 giorni fa
By motogp.com

La Yamaha vuole Dani Pedrosa

Rossi lo reputa un grande aiuto, Jarvis lo accoglie in famiglia e con Viñales c’è stima. L’opzione M1 è sempre più reale

Dani Pedrosa lascia? Era quello che in molti si aspettavano prima del GP di Catalogna. Il pilota Repsol Honda però non ha ancora le idee chiara ma di certo c’è solo l’annunciato divorzio da HRC dopo decenni di successi. Per il veterano spagnolo si fa sempre più possibile l’opzione Yamaha satellite, con un team che potrebbe essere la grande svolta sportiva per uno dei piloti più rappresentativi del MotoGP™. Oggi più che mai i tre diapason suonano dolci per Pedrosa.

“La situazione non è ancora confermata”, dice Lin Jarvis in merito a una M1 satellite con magari un talento scuola Rossi a dividere il box con il numero 26. “Ma le trattative stanno procedendo bene e sono piuttosto ottimista per una Yamaha satellite le prossima stagione”, con l’ingresso di KTM come marca per Tech3, la Casa di Iwata perderebbe così la scuderia non ufficiale ma, come affermato dal massimo responsabile del reparto corse con base brianzola, si sta lavorando proprio in questa direzione. “Spero che possiamo fare un annuncio nelle prossime settimane”. Ha sentenziato il manager inglese.

Support for this video player will be discontinued soon.

Pedrosa: "Non posso dire nulla"

Pedrosa resta ora l’unico top rider svincolato per il 2019 e piace agli uomini Yamaha. “La situazione di Dani è ottima, se lui è disponibile e vuole salire su una M1 sarebbe un vero piacere per noi accoglierlo nella nostra famiglia. Personalmente sono sempre stato curioso di vederlo su una nostra moto”, Il pilota HRC è da 18 anni in sella ad una RC213V. Uomo Honda da sempre, la separazione che si realizzerà a Valencia 2018 ha spiazzato tutto il paddock. “Abbiamo già parlato in passato, se vuole venire lo attendiamo a braccia aperte”.

Nel corso del GP di Catalogna, dove Pedrosa ha messo in pista una grande prestazione diventando protagonista di una rimonta che lo ha portato in vista della top 3 (quinta posizione) anche Valentino Rossi ha parlato dello storico rivale e forse futuro collega di marca. Della stessa generazione e spesso duellanti in emozionati tenzoni, Rossi e Pedrosa hanno in comune il DNA di vincenti essendo tra i corridori più di successo della storia con il catalano come unico in MotoGP™ a fare sua almeno una gara in tutte le stagioni.

“Pedrosa in una Yamaha satellite? Secondo me potrebbe aiutare”, è il pensiero di Valentino nel giovedì prima del GP di Catalogna. “È un pilota che ha dimostrato di essere fortissimo e si può sempre imparare da lui, corre da più di 10 anni con la Honda ufficiale, quindi può dirci cosa va meglio o peggio, sarebbe meglio averlo in Yamaha, è un'ipotesi interessante”. La grande stima del Dottore per il numero 26: “Ho visto tante persone alla conferenza di Dani (l’atteso appuntamento con i media nel quale si aspettava un annuncio forte del veterano HRC, ndr), pensavo annunciasse il ritiro, per me è uno dei piloti più forti in MotoGP™, è uno dei rivali più forti. Sarei felice sei continuasse, ma non so quali sono le sue opzioni. Sarebbe positivo per tutti se continuasse a guidare in MotoGP™”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Il futuro di Pedrosa agli occhi degli avversari

E Viñales che cosa pensa del connazionale come aiuto per il 2019? “Sarebbe bello se si formasse questo team satellite Yamaha, Dani è un pilota forte e dalla grande esperienza. Alla fine è uno dei migliori della storia. Con il suo arrivo potrebbe portarci della informazioni importantissime e ci darebbe una grande mano nel migliorare la nostra moto”.

Consigliati