Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
9 giorni fa
By Petronas Yamaha SRT

Missione uno: essere il miglior team satellite

Petronas Yamaha SRT al grande inizio: Morbidelli, Quartararo e la YZR-M1 accompagnati da grandi speranze

È il giorno tanto atteso, va in scena la presentazione del team Petronas Yamaha Sepang Racing e Franco Morbidelli e Fabio Quartararo sono pronti a compiere i primi passi del 2019 con la nuova formazione satellite di Iwata. Per il campione del mondo classe Moto2™ un cambio che ha avuto il sapore di svolta e il feeling con la YZR-M1 grandissimo già dai primi test; per il giovane talento transalpino, invece, è il debutto assoluto nella massima cilindrata dopo aver vinto il GP di Catalogna nella passata stagione e aver trovato il podio ad Assen.

Ad aprire la presentazione svoltasi a Kuala Lumpur (Malesia), Razlan Razali, team principal Petronas Yamaha SRT. “È un grande momento per lo sport malese e per il nostro motociclismo”. Ha detto il responsabile della struttura. “Solo pochi anni fa abbiamo iniziato a competere nelle classi minori e l’opportunità di correre in MotoGP™ era imperdibile. Il futuro è ora”. Prosegue. “Il nostro obiettivo è far crescere i giovani come Hafiz Syahrin (pilota malese lanciato proprio con la struttura del Circuito di Sepang e oggi con Red Bull KTM Tech 3, ndr). La creazione di un team MotoGP™ è la realizzazione di un sogno e di una visione iniziata con la collaborazione con Yamaha come appoggio tecnico e scegliendo Franco Morbidelli, il miglior rookie della stagione, come primo pilota”, termina Razali “Tre grandi nomi: Petronas, Yamaha e SRT uniti a piloti di differenti nazionalità. Farmo il massimo per continuare a dare il nostro contributo al motociclismo malese”.

La presentazione della formazione della massima serie è stata accompagnata anche da quella delle squadre Moto2™ e Moto3™ con la struttura che prende il nome di Petronas Sprinta Racing: Khairul Idham Pawi nella media categoria, John McPhee e Ayumu Sasaki in Moto3™. Le moto delle tre classi hanno la stessa colorazione, in Moto3™ scenderanno in pista due Honda NSF250RW mentre in Moto2™ una Kalex motorizzata Triumph.

Wilco Zeelenberg, team manager Petronas Yamaha SRT, afferma: “Siamo un grande gruppo e stiamo lavorando duro. Il significato dei nostri colori sposato al 'M1' di Yamaha, ‘Mission One’, ci dà il target del team: crescere e lavorare duro sviluppando una moto che ha battuto il passo nella massima serie da dieci anni. I punti forti del nostro prototipo è la stabilità e il passo per curva uniti alla potenza. La nostra missione è diventare il team satellite più forte della classe regina”.

Dopo il commento dei piloti che correranno in Moto3™ e in Moto2™ è il momento dei futuri protagonisti in MotoGP™. “Mi sento parte di un grande progetto”, dice Morbidelli. “Sono molto grato a tutti per aver creduto in me e farò di tutto per rendere soddisfatti Petronas e il team. Abbiamo iniziato a lavorare bene sin dall’inizio e continuerò a dare il massimo anche per migliorarmi come corridore”. Prosegue Quartararo. “Il primo contatto con la moto e con la categoria è stato ottimo. Sono giovane, punto a divertirmi, fare bene e ottenere i migliori risultati”.

Abbonati al VideoPass e segui tutte le tappe del precampionato! Tra una settima esatta, lunedì 4 febbraio, sarà la volta del team Yamaha ufficiale, con Valentino Rossi e Maverick Viñales che sveleranno le livree delle loro nuove M1. Imperdibile!