Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
6 giorni fa
By motogp.com

Luthi spezza il dominio del Balda

In Texas, lo svizzero torna a vincere. Baldassarri cade e incassa uno zero. Podio Speed Up con Navarro e splende Pasini

La Moto2™ lascia il COTA con la vittoria di Tom Luthi. Lo svizzero del team Dynavolt Intact GP detta il passo una volta partito efficacemente alle spalle del collega di box Marcel Schrotter, primatista anche nel Warm Up e che paga un distacco dal veterano svizzero di 2,5s.

La chiave di volta della corsa è il ritiro di Lorenzo Baldassarri (Felxbox HP 40) che incassa uno 0 a causa di una caduta e compie una battuta di arresto in campionato dove è sempre il leader.

La sorpresa del fine settimana, per adattamento e dopo il periodo di inattività, è Mattia Pasini. Il portacolori Felxbox HP 40, questa stagione in cabina di commento per Sky Sport MotoGP,  parte dalla settima casella e chiude vicino alla top5 dopo una gara di grande lotta. È quarto sotto la bandiera a scacchi a 4,5s dal vincitore. “È stata una gara incredibile, come una vittoria. Che divertimento! Mi sono adattato bene alla categoria, anche se ad inizio gara soffrivo con il pieno di carburante, sono stato calmo, ho preso il ritmo. Ho lottato con Corsi ‘alla vecchia maniera’, e giro dopo giro mi sono fatto sotto al podio”. Commenta Pasini a fine gara ai microfoni di Sky Sport MotoGP.

Notizia positiva della giornata la corsa in rimonta di Luca Marini. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 arriva fino alle soglie del podio. Ma commette una sbavatura nel penultimo passaggio e perde posizioni pogando la fisicità di una pista che non commette errori.

Alex Marquez (EG 0,0 Marc VDS) è protagonista di una ottimo inizio dal centro della prima fila, lotta con Marini nelle battute finali ed è quinto.

Grande prestazione di Jorge Navarro (Beta Tools Speed Up) e della moto veneta. Lo spagnolo si ferma a pochi passi dal due Dynavolt ed è terzo a 3,8s.

Si conferma ancora una volta il miglior esordiente della categoria Enea Bastianini (Italtrans Racing), protagonista di una corsa costante dopo il via dalla sesta fila. Alla fine è nono dietro al più esperto Simone Corsi (Tasca Racing Scuderia Moto2).

Caduta nelle fasi iniziali con vittime Fabio Di Giannantonio (Beta Tools Speed Up) e Joe Roberts (American Racing KTM). Scivolata anche da Marco Bezzecchi (Red Bull KTM Tech 3). Primi punti iridati per MV che con il quindicesimo posto di Dominique Aegerter (MV Agusta Idealavoro Forward).

La top 10:
1. Tom Lüthi (Dynavolt Intact GP)
2. Marcel Schrötter. (Dynavolt Intact GP) + 2.532
3. Jorge Navarro (Beta Tools Speed Up) + 3.836
4. Mattia Pasini (Flexbox HP40) + 4.757
5. Alex Marquez (EG 0,0 Marc VDS) + 7.741
6. Luca Marini (SKY Racing Team VR46) + 8.031
7. Sam Lowes (Federal Oil Gresini Moto2) + 8.282
8. Simone Corsi (Tasca Racing Scuderia Moto2) + 8.953
9. Enea Bastianini (Italtrans Racing Team) + 10.706
10. Andrea Locatelli (Italtrans Racing Team) + 16.868

Qui l’ordine di arrivo e la classifica generale. Baldassarri resta primo davanti a Schrotter: 50 punti contro 47, terzo Luthi.

Prossimo appuntamento Gran Premio Red Bull de España, al via dal 3 maggio. Resta su motogp.com e vivi la tua passione LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati