Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
30 giorni fa
By motogp.com

McPhee, il dominatore di Le Mans

Dalla pole alla vittoria, per lo scozzese è il ritorno. Canet sempre più leader del campionato con Antonelli out

Il GP di Francia va a John McPhee che diventa il decimo vincitore diverso della classe Moto3™. Lo scozzese del team Petronas Sprinta Racing torna a raccogliere un successo dopo tre stagioni (GP della Repubblica Ceca, anno 2016) e, primo anche nel sabato di qualifiche, è il dominatore indiscusso del fine settimana. La classifica iridata diventa di proprietà di Aron Canet (74 punti) che va sul podio, al terzo posto, dopo una gara di lotta.

Ottima prestazione di Lorenzo Dalla Porta. L’alfiere del team Leopard Racing inizia la sua corsa dalla tredicesima casella. La sua è una prova in crescendo e adesso è secondo in classifica iridata a 14 punti dal battistrada Canet.

Support for this video player will be discontinued soon.

Costretti ad evitare l’ostacolo

Gabriel Rodrigo (Kömmerling Gresini Moto3) prova ad inserirsi nella lotta per le posizioni che contano ma ne resta escluso ed è quarto davanti ad Andrea Migno.

Il portacolori Bester Capital Dubai, dopo un fine settimana in crescendo, intrepreta una gara maiuscola, di lotta, ma ancora una volta paga la troppa aggressività del collega di box Jaume Masia, già penalizzato, che non fa sconti nella bagarre di testa. Con una manovra azzardata, lo spagnolo cancella le possibilità di vittoria di Migno.

Sesto posto per Kaito Toba (Honda Team Asia). Il nipponico ci prova fino alla fine, lotta spettacolarmente con Canet ma alla fine perde il treno giusto per il podio.

La chiave per la corsa iridata è lo zero di Niccoló Antonelli. Il pilota Sic58 Squadra Corse scivola alla curva 8 e spalanca le porte all’allungo in campionato di Canet. Per il numero 23 ora la terza piazza iridata a -3 lunghezze da Dalla Porta.

Punti importanti per la classifica generale, invece, di Celestino Vietti. Il rookie dello Sky Racing Team VR46 ora è sesto dopo il settimo posto di gara a conclusione di un fine settimana complicato. GP che per il suo collega di box, Dennis Foggia, si risolve con una caduta.

Incidente chiave della gara anche quello tra Tony Arbolino (VNE Snipers) e Tatsuki Suzuki (Sic58 Squadra Corse). Impegnato nella sfida di testa, i due vanno a terra dopo che il nipponico perder il controllo della moto. In precedenza, aveva fatto spettacolo, e per fortuna senza alcuna conseguenza per gli altri corridori, il fuori pista di Ai Ogura (Honda Team Asia)

Romano Fenati (VNE Snipers) è costretto al ritiro dopo undici giri. L’ascolano accusa un dolore alla caviglia sinistra, è il postumo dell’incidente rimediato nelle libere. 

Top 10:
1. John McPhee (Petronas Sprinta Racing)
2. Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing) + 0.106
3. Aron Canet (Sterilgarda Max Racing Team) + 0.757
4. Gabriel Rodrigo (Kömmerling Gresini Moto3) + 0.978
5. Andrea Migno (Bester Capital Dubai) + 1.201
6. Kaito Toba (Honda Team Asia) + 1.410
7. Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) + 1.451
8. Kazuki Masaki (BOE Skull Rider Mugen Race) + 1.636
9. Jakub Kornfeil (Redox PruestelGP) + 1.848
10. Raul Fernandez (Sama Qatar Angel Nieto) +2.049

Qui l’ordine di arrivo e la classifica iridata.

Prossimo appuntamento il Gran Premio d'Italia Oakley, al via dal 31maggio. Segui la tua passione LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati