Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
6 giorni fa
By motogp.com

Chapeau, Fabio! Che bel GP!

Dalla pole, inseguendo la vittoria. Il GP di Catalogna del rookie Yamaha è da ricordare

Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) è la bella sorpresa di questo 2019. Detta il passo nelle libere, segna il primato in qualifica e ci pensa proprio lui a disturbare i sogni di Marc Marquez (Repsol Honda). Anche al via di gara, prova a stare attaccato alla ruota del campione del mondo in carica (c’è anche un contatto) e, salvo dagli incidenti, che hanno reso la prova a Montmeló significativa per la corsa iridata, prova ad allungare verso il fuggitivo su RC213V.

Troppo tardo forse, il duello con Danilo Petrucci (Mission Winnow Ducati) e Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) gli fa perdere l’attimo perfetto per provare ad inseguire la vittoria. È un secondo posto dal sapore forte, il primo podio in MotoGP™ là dove impressionò tutti nel 2018 in Moto2™.

Esperti e meno veterani avvisati, in questa stagione per vincere c’è da fare i conti con questo poco più che ventenne che ha trovato un feeling perfetto sulla M1 e che sicuramente farà vedere ben altro di più in futuro.

Support for this video player will be discontinued soon.

Il crash di Lorenzo da tutte le visuali

“Bello, davvero incredibile”, ha detto Quartararo a fine gara. “Per me il ritmo all'inizio non è stato così veloce, ma alla fine è stato difficile. Sono riuscito a superare Danilo alla curva tre. Negli ultimi sei giri stavo spingendo e sono riuscito a fare dei tempi sul giro davvero veloci. La gomma mi ha un po’ abbandonato, ma sono davvero felice di essere qui sul mio primo podio di classe regina”.

Prosegue parlando della sua condizione fisica, precaria dopo l’operazione al braccio per risolvere una sindrome compartimentale risalente a 12 giorni fa: “Siamo riusciti a fare il nostro meglio sin da inizio di stagione. Sentivo tirare un po’ il muscolo ma la motivazione era tanta e l’adrenalina della gara non mi ha fatto sentire il dolore”. Termina. “Tutti mi dicevano che ero troppo giovane la MotoGP™, ma i miei risultati di queste gare forse (due pole e un podio) forse dicono il contrario. Dedico questo secondo posto alla mia famiglia vera e a quella qui, ossia il mio team”.

Spazio alla MotoGP™, in pista per i test a Montmeló domani 17 giugno. Mentre il prossimo appuntamento in calendario è il Motul TT Assen, in programma dal 28 al 30 di giugno. Vivi il grande spettacolo del MotoGP™, LIVE e OnDemand con il VideoPass!