Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
22 giorni fa
By motogp.com

Dovi, dopo l’Australia si conferma secondo in campionato

Il romagnolo è settimo al traguardo su una pista dove spesso fatica a dare il meglio di sé. Ma, almeno la classifica piloti è salva

In ogni caso, Andrea Dovizioso (Ducati Team) ottiene il meglio anche quando la situazione è complicata. A Phillip Island non riesce a tornare sul podio come aveva fatto un anno fa, ma è settimo, un piazzamento che gli permette di aggiudicarsi con due Gran Premi d’anticipo il secondo posto in campionato. Per il terzo anno consecutivo, il romagnolo conferma l’unico pilota in pista in grado di frenare Marc Marquez (Repsol Honda Team) seppur lo spagnolo abbia già vinto il titolo mondiale piloti.

Support for this video player will be discontinued soon.

After the Flag: Viñale, o tutto o niente

Al termine della domenica, Dovi racconta la sua giornata: “Dopo una prima parte della gara in cui siamo stati veloci, abbiamo consumato troppo la gomma posteriore e il nostro ritmo è calato rispetto ai primi tre - spiega Dovizioso al termine della gara - Nel gruppo che stava lottando per il quarto posto eravamo tutti sofferenti ma all’ultimo giro mi ero messo nella posizione perfetta: purtroppo nella curva 2 ho perso un po’ il controllo, sono andato largo, e sono retrocesso di quattro piazzamenti”. 

Support for this video player will be discontinued soon.

I protagonisti del MotoGP™ commentano

Nell’ultima parte di gara era ormai chiaro che a contendersi la vittoria sarebbero stati Marquez e Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) mentre Cal Crutchlow (LCR Honda CASTROL) era terzo, abbastanza lontano dal gruppo alle sue spalle dove le Ducati del Pramac Racing, insieme a quella ufficiale di Dovi, all’Aprilia di Andrea Iannone (Aprilia Racing Team Gresini) e alla Suzuki di Joan Mir (Team SUZUKI ECSTAR) erano in bagarre per il quarto posto. Alla curva 10 dell’ultimo giro, lo spagnolo della Yamaha cade ed è Jack Miller a prendersi un posto sul podio seguito dal compagno di squadra Pecco Bagnaia, da Mir e Iannone, mentre Dovi è settimo a meno di mezzo secondo di distacco dall’australiano.

Support for this video player will be discontinued soon.

La caduta di Petrucci e Quartararo da ogni angolo

“È un peccato perché potevamo essere terzi anche se con un margine importante dal primo - continua Dovi - L’aspetto positivo di oggi è che abbiamo confermato la seconda posizione nella classifica piloti, con due gare d'anticipo e per il terzo anno consecutivo”. Dovi è stato l’unico pilota ufficiale a tagliare il traguardo a Phillip Island visto che Danilo Petrucci (Ducati Team) è caduto alla curva 2 del primo giro insiema a Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT). 

Prossimo appuntamento il Shell Malaysia Motorcycle Grand Prix, al via dal 01 al 03 novembre. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati