Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Dovi apre le danze all'esordio del Test in Qatar

I piloti della massima categoria sono impegnati nell’ultima prova ufficiale prima dell’inizio della stagione 2020. Non c’è tempo da perdere

Il momento della verità si sta avvicinando. I piloti della classe regina del MotoGP™ sono di nuovo in pista, questa volta al Losail International Circuit, sede del primo Gran Premio della stagione.

Che questo sia un circuito favorevole alle Ducati lo dimostra lo stesso Andrea Dovizioso (Ducati Team) che è salito sul podio negli ultimi cinque appuntamenti aggiudicandosi la vittoria nel 2018 e nel 2019. E, il forlivese è subito il più veloce in pista girando sul 1’55”557 dopo essere stato uno dei primi a mettere le ruote sull’asfalto. Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) è determinato come non mai per ripetere una vittoria in Qatar così come aveva fatto al suo esordio con Yamaha nel 2017. Inizia subito con un grande ritmo anche la giornata di Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT), terzo, a 67 millesimi di secondo dallo spagnolo.

Test in Qatar: Giorno 1, i primi giri di pista

Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT), come Dovi, è uno dei primi a scendere in pista e si trova col quarto tempo provvisorio davanti ad altri due grandi protagonisti durante i test a Sepang, Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) e Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing).

Il 2020 è l’anno di svolta per Aprilia, lo ha già dimostrato durante lo shakedown e il test in Malesia. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) non perde tempo e conferma fin da subito il potenziale della RS-GP 2020 piazzandosi in settima posizione, davanti a Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) mentre le GP20 di Jack Miller (Pramac Racing) e di Danilo Petrucci (Ducati Team) chiudono la top 10.

Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech3) è 12° preceduto da Marc Marquez (Repsol Honda Team) e seguito dalle Honda di Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu), Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol) e di Alex Marquez (Repsol Honda Team). Il rookie della casa alata è stato protagonista di due cadute, una alla curva sette e una alla 10.

Non perderti la seconda parte del Test in Qatar

Per quanto riguarda il lavoro al box, la priorità per Ducati è trovare il feeling con le nuove gomme Michelin visto che, per quanto riguarda il motore, le idee della squadra sono molto più chiare. 

Spostandoci in casa Honda, troviamo una prima novità: una modifica alla carena anteriore della moto di Alex Marquez, un dettaglio che potrebbe risolvere alcuni dei problemi di guidabilità della moto accusati dai piloti l’anno scorso.

I piloti sono pronti, e tu lo sei per il Test in Qatar?

In casa Yamaha invece, il nuovo holeshot sembra essere la chiave di svolta per Viñales che beneficia fin da subito del nuovo dispositivo inserito nella M1.

In Aprilia invece sono ancora impegnati nella messa a punto della nuova moto e il collaudatore Bradley Smith è in pista con i colori ufficiali della squadra. I quattro piloti KTM sono al lavoro con la nuova carenatura dentata svelata durante la presentazione delle due squadre di questa settimana. Continua il lavoro di confronto tra i due telai e l’attenzione dei piloti è concentrata sul posteriore della moto.

Non perderti i prossimi aggiornamenti e le interviste esclusive che pubblicheremo su motogp.com

I primi dieci classificati alle 16:30 locali:
1. Andrea Dovizioso (Ducati Team) – 1:55.557
2. Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.056
3. Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) + 0.123
4. Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) + 0.137
5. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 0.406
6. Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) + 0.512
7. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) + 0.522
8. Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.531
9. Jack Miller (Pramac Racing) + 0.619
10. Danilo Petrucci (Ducati Team) + 0.753

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati