Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By motogp.com

Valentino Rossi: “Spero di poter continuare nel 2021”

In un’intervista col giornalista e commentatore Matt Birt, il nove volte campione del mondo delinea i suoi piani per la prossima stagione

Il futuro è sempre più definito. Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) fornisce un indizio importante su quella che sarà la sua decisione relativa al prossimo anno e, ancora una volta, il pesarese ribadisce la sua intenzione a continuare nel mondiale MotoGP™. Durante un’intervista svolta insieme al suo attuale compagno di squadra, Maverick Viñales e condotta dal commentatore del MotoGP™ Matt Birt, il nove volte campione del mondo ammette che la situazione attuale non è il modo in cui vorrebbe concludere la sua illustre carriera in MotoGP™, quindi spera di continuare a competere con la Yamaha anche nel 2021.

Support for this video player will be discontinued soon.

Viñales e Rossi, hanno trovato fiducia per il 2020?

In questo caso, il Dottore non avrebbe una sella nella struttura ufficiale dove, dal prossimo anno siederà, Fabio Quartararo, ma avrebbe la possibilità di inserirsi nel Petronas Yamaha SRT. Il nove volte iridato è tornato a confermare il suo desiderio di correre vista la grande motivazione che lo spinge ma non avendo a disposizione le “cinque o sei gare” preventivate ad inizio anno prima di prendere una decisione definitiva, spera di poter avere altro tempo a disposizione.

Support for this video player will be discontinued soon.

Rossi, Viñales e Meregalli, analizzano la M1 2020

“Sono in una situazione difficile perché, come ho detto, la mia prima opzione è cercare di continuare - sottolinea Rossi - Ho abbastanza motivazioni e voglia per continuare”. È molto importante capire il livello di competitività perché, soprattutto nella seconda parte dello scorso anno, abbiamo sofferto molto e troppe volte sono stato lento e ho dovuto lottare al di fuori delle prime cinque posizioni. Avevo in mente di correre un altro anno con la squadra ufficiale e avevo bisogno di tempo per decidere cosa fare, avrei avuto bisogno di cinque o sei gare, di lavorare col nuovo capo meccanico e di valutare alcune modifiche apportate in squadra per capire se posso essere forte”.

Support for this video player will be discontinued soon.

La passione pura di Rossi: le chiavi del dirt track

“Il problema è che non ci sono gare e, a causa di questo virus non possiamo correre. Quindi dovrò decidere prima di tornare in pista perché nella situazione più ottimistica possiamo correre nel corso della seconda metà della stagione, quindi speriamo per agosto o settembre. Ma devo decidere prima. In ogni caso voglio continuare ma ho dovuto prendere questa decisione senza gare”.

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati