Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
27 giorni fa
By motogp.com

Binder riprende il controllo della RC16 al test di Misano

Il rookie del Red Bull KTM Factory racconta le sensazioni provate tornando in sella dopo questa lunga e inaspettata pausa

“In realtà, il primo giorno è stato un po’ spaventoso” confessa il sudafricano Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) tornato in sella al Misano World Circuit Marco Simoncelli a fine giugno dopo il test in Qatar di febbraio. “È stato pazzesco, mi sentivo come se fossi sempre due passi indietro rispetto alla moto”.

Binder è sempre di più un emblema per KTM

In ogni caso, quella in Romagna è stata solo la quinta occasione in cui il vicecampione del mondo della Moto2™ nel 2019 ha provato la KTM RC16 per cui non c’è da sorprendersi se gli è servito un po’ di tempo per riprendere il ritmo dopo questa pausa inaspettata di quattro mesi. “All’inizio è stato difficile e strano dopo essere stato seduto sul divano per tre mesi. Naturalmente mi allenavo tutti i giorni ma non in sella ad una moto che si comporta come una MotoGP™. È stato travolgente, le prime cinque uscite ero perso, tutta la prima giornata è stata complessa”.

Ma il Campione del mondo della Moto3™ nel 2016 si è riscaldato: “Il secondo giorno, già al primo giro, mi sono sentito come se avessi di nuovo il controllo e tutto sembrava un po’ più naturale”.

Brad Binder soddisfatto dei progressi fatti dalla KTM

Il suo compagno di squadra Pol Espargaro e il collaudatore KTM, Dani Pedrosa, avevano già avuto l’occasione di svolgere un test in Austria le settimane scorse: “Sono rimasto bloccato in Sud Africa – spiega Binder - Non c’era modo di svolgere il test. Comunque, è stato bello svolgere quei due giorni a Misano perché mi sono serviti per svegliarmi di nuovo, è stato davvero molto importante”.

Alla prova di Misano c’era anche Espargaro insieme ad alcuni dei protagonisti del WorldSBK. “Sono stato dietro a Pol per un paio di giri ma è stato l’unico pilota del MotoGP™ che ho potuto seguire. Ho visto Jonny Rea in pista un paio di volte, è stato molto bello perché ho sempre ammirato molto i piloti del mondiale Superbike, li seguo da molti anni”.

La mia gara più bella: Binder a Jerez nel 2016

Dopo il suo ‘risveglio’, Binder guarda al primo Gran Premio dell’anno in programma a Jerez, appuntamento che prenderà il via venerdì 17 luglio. “Sarà fantastico avere un normale fine settimana dove si svolgono le FP1, FP2, FP3. È in queste condizioni che si può davvero imparare, essere in pista con altri piloti ti dà l’opportunità di vedere cosa stanno facendo gli altri dandoti un ulteriore impulso all’intero del processo di apprendimento”.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare che hanno fatto la storia e tanti altri fantastici contenuti: tutto con il VideoPass!