Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
14 giorni fa
By motogp.com

A Misano chi darà del filo da torcere ad Arenas?

Lo spagnolo si presenta al doppio appuntamento in Romagna al comando della classifica generale seguito da Ogura e McPhee

Albert Arenas (Valresa Aspar Team) al termine del BMW M Grand Prix of Styria è il leader della classe cadetta con 106 punti conquistati finora. Nella prima gara corsa in Austria il pilota di Girona ha vinto per la terza volta in questa stagione prima di firmare il quinto posto la settimana successiva quando invece è stato Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) a festeggiare la sua prima vittoria in Moto3™ mettendosi alle sue spalle Tony Arbolino (Rivacold Snipers Team) e Ai Ogura (Honda Team Asia). Arenas è il leader del mondiale fin dal Gran Premio che ha inaugurato la stagione in Qatar e non sembra intenzionato a cambiare questa situazione. Ora vuole tornare sul gradino più alto del podio in gara e punta a farlo già dal primo dei due weekend di fila in programma a Misano.

GP di Stiria: Moto3™, gli highlight della gara

Ogura strappa la seconda posizione in classifica a John McPhee (Petronas Sprinta Racing) piazznadosi a 25 punti dallo spagnolo in testa alla classifica. Il giapponese, terzo nell’ultima gara in Austria, proverà a ridurre ancora di più le distanze dal leader. Terza posizione provvisoria a quota 67 punti per McPhee. Il britannico, terzo in occasione della prima gara al Red Bull Ring, è reduce dalla caduta di cui è stato vittima mentre si trovava in lotta per il podio. Questo zero gli ha fatto perdere una posizione nella generale. Il prossimo Gran Premio potrebbe essere l’occasione giusta per lui per vincere su una pista che l’anno scorso l’ha visto arrivare secondo al traguardo.

A un solo punto da McPhee c’è Vietti, fresco dalla sua prima vittoria in Moto3™. Il piemontese vuole rilanciare la propria candidatura come pretendente al titolo e desidera ripetersi già a Misano. Tony Arbolino è quinto a quota 60. Arriva in Romagna forte del secondo posto nella gara austriaca: Misano per lui ha il sapore dolce dato che l’anno scorso è arrivato terzo. Sesta posizione a 47 punti del leader del mondiale: Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) a Spielberg ha chiuso decimo e settimo. Nel 2019 a Misano è stato proprio lui a battere tutti. Già a partire da questo fine settimana andrà a caccia dello stesso risultato sulla stessa pista.

Settimo posto provvisorio per Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) che, nonostante le due pole conquistate in questo 2020, non è ancora salito sul podio. Alle sue spalle troviamo Gabriel Rodrigo (Kömmerling Gresini Moto3), partito davanti a tutti al Red Bull Ring. A Misano vuole fare bottino pieno per mantenere vive le sue speranze in ottica iridata.

1

Moto2™ e Moto3™, uno spettacolo eccezionale

Più indietro ecco Jaume Masia (Leopard Racing), 14° in Austria dopo essere scattato dalla 18° casella in seguito a una sanzione rimediata durante la Q1. A chiudere i primi dieci della classifica troviamo Dennis Foggia (Leopard Racing), vincitore per la prima volta nel mondiale a Brno e poi 11° al Red Bull Ring. Il romano punta a replicare e possibilmente migliorare l’ottima prestazione messa a segno l’anno scorso a Misano quando arrivò quinto.

Gran Premio di casa per Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse) che finora come miglior risultato stagionale vanta il quarto posto ottenuto in Repubblica Ceca: sulla pista che conosce molto bene riuscirà a lasciare il suo segno? Tra coloro che correrrano a pochi chilometri da casa c’è anche Andrea Migno (SKY VR46 Racing Team): il romagnolo vuole tornare ai livelli che lo hanno visto protagonista alla ripresa della stagione a Jerez quando ha mancato il podio per un soffio.

Domenica è in programma il primo dei due Gran Premi che si svolgeranno al Misano World Circuit Marco Simoncelli: Ogura cercherà di ridurre le distanze da Arenas. McPhee vorrà rifarsi della caduta avvenuta al Red Bull Ring e andrà a caccia della sua prima vittoria stagionale. Suzuki nel 2019 ha vinto a Misano e vuole tornare a tutti gli effetti in lotta per il titolo. Chi riuscirà a battere Arenas? Scoprilo quando si spegneranno i semafori, appuntamento a domenica 13 settembre alle 11!

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati