Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
6 giorni fa
By motogp.com

Vietti cova la vittoria a Le Mans e si candida al titolo

Il piemontese centra il secondo trionfo in carriera davanti ad Arbolino e ad Arenas. Ogura salva un fine settimana difficile col nono posto

La storia per il titolo della Moto3™ è tutta da scrivere dopo la gara dello SHARK Helmets Grand Prix de France che vede tornare Albert Arenas (Gaviota Aspar Team Moto3) in testa alla classifica generale con 135 punti ma Ai Ogura (Honda Team Asia) arriva nono portandosi a meno sei lunghezze in campionato dallo spagnolo. Ciò che rende speciale la classifica generale è vedere Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) che con la vittoria del GP di Francia si porta a meno 16 dal leader e anche Tony Arbolino (Rivacold Snipers Team) può sognare il passaggio alla categoria di mezzo col titolo in tasca visto che è l’unico pilota ad essere sempre a punti nel corso di questa stagione, la costanza  darà i suoi frutti. 

Una volta sullo schieramento, scatta subito bene Arenas e già nei primi passaggi Vietti Gabriel Rodrigo (Kömmerling Gresini Moto3) entrano in bagarre. Il poleman Jaume Masia (Leopard Racing) difende il primo posto seguito da Arbolino e da Darryn Binder (CIP Green Power) che, come ci ha abituati, dimostra di avere una marcia in più quando si tratta di affrontare la gara. 

Dopo aver dominato il warm-up, Andrea Migno (SKY Racing Team VR46), scattato dalla 13° casella, recupera posizioni fino a portarsi al sesto posto dopo sette giri. Al termine di quella stessa tornata, i due piloti dello Sterilgarda Max Racing Team cadono alla curva 13Alonso Lopez centra involontariamente Romano Fenati e per i due la gara termina sulla ghiaia. Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) firma il giro veloce ma subito dopo, alla curva 8, finisce a terra. 

All’11° giro è Vietti l’autore della miglior tornata da 1:41.690 ed è l’unico pilota in pista con la gomma dura, un dettaglio che nella seconda metà di gara gioca un ruolo decisivo. Il piemontese si porta così in sesta piazza, mentre il compagno di box Migno scivola in ottava posizione. Nel frattempo, Arenas riprende il comando della corsa a svantaggio di Masia che passa in quarta piazza. 

Al 15° giro cade Davide Pizzoli (BOE Skull Rider Facile Energy) mentre nel gruppo di testa assistiamo ad un nuovo cambio di gerarchie con lo spagnolo del Leopard che torna al primo posto seguito da Arbolino mentre Binder, terzo, inizia a difendersi dagli attacchi di Vietti Arenas. Il colpo di scena arriva alla curva 10 quando il sudafricano è costretto al ritiro a causa di una rottura tecnica. 

Alla 18° la sfida è tra ViettiMasia Arenas mentre Ogura nelle retrovie entra in zona punti nel tentativo di recuperare terreno e difendere la leadership. In tanto, il suo connazionale Kaito Toba (Red Bull KTM Ajo) cade nel tentativo di raggiungere il gruppo che lo precedeva ma una chiusura d’anteriore lo taglia fuori dalla corsa. 

Le sorprese continuano quando Jeremy Alcoba (Kömmerling Gresini Moto3) e John McPhee (Petronas Sprinta Racing) cadono alla curva 10. Lo spagnolo perde l’anteriore e lo scozzese rimane coinvolto nell’incidente incassando uno zero che lo vede scivolare fuori dalla corsa per il mondiale. È una giornata da dimenticare anche per la SIC58 Squadra Corse che vede cadere alla curva 8 anche Niccolò Antonelli, nello stesso punto dov’era caduto Tatsu poche tornate prima. 

Vietti attacca all’inizio del penultimo giro andando in testa alla corsa seguito da Arenas e Arbolino che non si accontenta del terzo posto ed entra sullo spagnolo. L’ultimo giro è una lotta tra il milanese e il pilota di Girona che, allo stesso tempo, provano a non far scappare Vietti

Il pilota dello SKY Racing Team VR46 taglia per primo il traguardo per la seconda volta in carriera portandosi al terzo posto in classifica generale. Arenas riprende il comando del campionato ma oltre ad Ogura dovrà vedersela con due italiani che non perderanno occasione per attaccare. 

Dopo l’appuntamento francese si volerà in Spagna dove dal 16 al 18 ottobre si svolgerà il Gran Premio Michelin® de Aragón.  

I primi 10 classificati:

1. Celestino Vietti - (SKY Racing Team VR46)
2. Tony Arbolino - (Rivacold Snipers Team) +0.142
3. Albert Arenas - (Gaviota Aspar Team Moto3) - +0.198
4. Jaume Masia - (Leopard Racing) - +0.336
5. Andrea Migno - (SKY Racing Team VR46) - +0.569
6. Ayumu Sasaki - (Red Bull KTM Tech3) - +0.834
7. Raul Fernandez - (Red Bull KTM Ajo)+1.361
8. Gabriel Rodrigo - (Kömmerling Gresini Moto3) - +1.625
9. Ai Ogura - (Honda Team Asia)+15.003
10. Carlos Tatay - (Reale Avintia Moto3) - +15.139

Clicca qui per vedere i risultati completi

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!