Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
28 giorni fa
By motogp.com

MotorLand cerca un nuovo re: Dovi, sei pronto?

Il forlivese ha la possibilità di recuperare terreno in campionato nella doppia tappa aragonese ma occhio ai rivali, non si risparmieranno

Quasi due anni d’attesa e a Le Mans abbiamo assistito ad una gara sul bagnato. Le Ducati hanno fatto la differenza anche se poi alla fine, sul podio c’è salito solo Danilo Petrucci (Ducati Team) a rappresentare la casa di Borgo Panigale. Invece, Andrea Dovizioso (Ducati Team) nelle fasi finali della corsa ha accusato il calo della gomma, il risultato è stato compromesso da questo dettaglio e si è dovuto accontentare del quarto posto in una gara dove, nonostante tutto, il forlivese ha ricucito il distacco dai primi in campionato. Infatti, Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) è stato in lotta con Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) e con Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) ma per la nona posizione centrata dal francese mentre i due spagnoli si sono accodati. 

Aragon, un territorio da conquistare

Ora ci avviciniamo al Gran Premio Michelin® de Aragon con i primi quattro piloti in classifica generale appaiati in 19 punti e quello che ha recuperato di più è proprio il forlivese che è passato in terza posizione. Il MotorLand, è uno dei fortini di Marc Marquez (Repsol Honda Team) ma Dovi è arrivato secondo negli ultimi due anni e si prepara a salire sul trono. Ma, se il campione del mondo in carica è ancora impegnato fa recuperarsi dall’infortunio alla spalla, il romagnolo si è trovato a battagliare anche col fratello minore in Francia. Infatti, a Le MansAlex Marquez (Repsol Honda Team) è salito per la prima volta sul podio in MotoGP™ e, trovandosi ora ad affrontare la gara di casa ad Alcañiz, il rookie avrà una marcia in più e s’impegnerà a tenere alto il nome della Honda nei prossimi appuntamenti. 

Chi invece deve riscattarsi sono Quartararo Mir, i due piloti visti e descritti come i principali contendenti al titolo ma, come questa stagione ci ha dimostrato, basta una sola variabile per stravolgere le carte in tavola. El Diablo vanta come miglior piazzamento su questa pista il quinto posto dello scorso anno, mentre il maiorchino ha vinto la gara nel 2017 quando conquistò il titolo in Moto3™. Che cosa aspettarsi per questo fine settimana? 

Prima prova sul bagnato: Alex Marquez la supera col podio

Restando in casa Yamaha, ci si aspetta un passo avanti anche da Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) che non è arrivato al traguardo a Le Mans, così come Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) che è caduto al primo giro incassando il terzo zero consecutivo. 

Non è stato un appuntamento facile nemmeno per il Pramac Racing che, al MotorLand si augura di poter scrivere una storia molto diversa. In FranciaJack Miller si è ritirato mentre si contendeva la vittoria, mentre Francesco Bagnaia è arrivato solo 13°. La pista di Alcañiz ha dei punti dove le Desmosedici possono sfruttare la propria accelerazione e i due piloti della formazione toscana non si risparmieranno.  

Di che cosa sarebbe stato capace Rossi se non fosse caduto?

La KTM sta raccogliendo i frutti di anni di lavoro e in Francia è tornata sul podio grazie a Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) mentre Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech 3) è arrivato sesto e al MotorLand potrebbe essere ancora più competitivo trattandosi di una pista dove ha collezionato diversi piazzamenti di tutto rispetto e diversi podi nel corso degli anni. 

Non dimentichiamoci di Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) a Le Mans ha conquistato due punti nonostante le condizioni avverse e che adesso si prepara per il doppio appuntamento aragonese. Al MotorLand, il catalano ha conquistato l’unico podio in MotoGP™ e la sua voglia di riportare la RS-GP nella parte alta della classifica dei tempi è nota a tutti per cui sarà uno di quei piloti da tenere d’occhio. 

Pol Espargaro: “Non avevo niente da perdere”

L’appuntamento è per giovedì 15 ottobre alle 17:00 con la conferenza stampa inaugurale e poi a partire da venerdì si parte con l’azione in pista. 

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!