Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
25 giorni fa
By motogp.com

L’analisi del passo gara. Chi è il favorito ad Aragon?

Osserviamo il ritmo dei piloti del MotoGP™ nella FP4 per capire chi saranno i più agguerriti

Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) domina la FP4 del Gran Premio Michelin® de Aragón incasella 11 giri sei dei quali sul 1:48 e il penultimo è stato il più veloce, 1:48.551, il romano ha usato gomme morbide usate. A prima vista, sembra che il vincitore del GP di San Marino possa tranquillamente girare sul 1:48 medio-alto o sul 1:49 basso, scattando dalla quarta casella dello schieramento sarà senza dubbio uno degli sfidanti per il podio se non per la vittoria.

Al secondo posto nella FP4 troviamo Alex Marquez (Repsol Honda Team). Il rookie della classe regina migliora ogni volta che sale in sella alla sua RC213V e ad Aragona lo dimostra di nuovo segnando un tempo da 1:49.220 con una gomma nuova. Il campione in carica della Moto2 è poi passato a una gomma morbida posteriore usata da cinque giri centrando quasi subito il 1:48.862 per poi migliorarsi ancora 1:48.656, quello che è il suo miglior tempo in assoluto. Il punto di forza di Marquez in questa stagione è stato proprio il passo di gara. Partendo dall’11° casella, il rookie può tranquillamente aspirare alla top 6.

Si prova il passo gara. Chi è il più veloce in MotoGP™?

Quando vedi una Suzuki qualificarsi sulle prime due file sai che il fine settimana sta andando bene per la casa di Hamamatsu. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) è sesto e in preparazione alla gara, ha affrontato la FP4 con una gomma morbida posteriore usata da 13 giri. Girando sul 1:49 basso, dopo un giro da 1:49.8, Mir ne ha incasellati due 1:49.1, altrettanti da 1:49.2 e uno da 1:49.4. Niente male considerando che l’1:49.204 è arrivato con uno pneumatico con 21 giri alle spalle, due in meno rispetto alla distanza di gara. Quindi sembra chiaro che il maiorchino abbia diverse opzioni valide per rendere questo appuntamento memorabile.

La seconda uscita di Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) l’anteriore e il posteriore medi nuovi ha portato ad 1:48.749, 1:48.990 e due 1:49.0 - non male. Peccato che lo spagnolo scatterà 12° ma, pur avendo del lavoro da fare, il suo ritmo è promettente.

Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) sembra in ottima forma dopo aver completato un long run da 17 giri nella FP4. L’ultima tornata, con gomma morbida posteriore usata da 17 giri, è stato da 1:48.909.

E il poleman e leader del Mondiale, Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT)? Come Viñales, il francese non è mai andato ai box durante la FP4 e ha fatto tutta la sessione con gomma morbida all’anteriore e al posteriore piazzando quattro giri consecutivi sul 1:48 ad inizio turno. Dal settimo giro in poi, El Diablo non è sceso sotto l’1:48. Il pilota di Nizza sembra sarà in grado di battersi per la vittoria?

Il passo gara di Andrea Dovizioso (Ducati Team) non sembra male. Il forlivese registra 1:48.853 con uno pneumatico posteriore medio usato da 16 giri ma partendo dalla 13° casella, Dovizioso dovrà scalare una montagna. Ma non è affatto da escludere una sua rimonta.

Chi pensi che vincerà la gara? A giudicare dalla FP4 ci possiamo solo preparare per un appuntamento combattuto. Domenica alle 15:00 si spegnerà il semaforo e scopriremo chi sarà il vincitore!

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!