Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
12 giorni fa
By motogp.com

Davide Tardozzi: la chiave per il successo manageriale

Questa settimana l’ospite del Podcast è il Team Manager del Ducati Lenovo Team

Il MotoGP™ Podcast torna pochi giorni dopo la prima vittoria nella classe regina di Francesco Bagnaia: in questo nuovo episodio di ‘Last On The Brakes’ l’ospite è il Team Manager del Ducati Lenovo Team Davide Tardozzi.

Tardozzi ricopre il ruolo di Team Manager da tanti anni. È famoso non solo per i festeggiamenti che lo vedono protagonista ai box ma anche per aver lavorato con alcuni degli sportivi più importanti al mondo e anche per aver imparato delle cose in termini di gestione delle persone che tutti noi dovremmo avere ben presente nelle nostre vite.

Come sempre tanti i temi di discussione. Ovviamente non può mancare quello sullo stile di gestione Ducati, il ‘modo Ducati’. Tardozzi ama avere un feeling familiare all’interno del team; non si tratta semplicemente di avere le persone migliori al mondo all’interno del box che svolgono il loro lavoro. Ottenere il massimo dal team significa molto di più.

“Penso che sia molto, molto importante essere in contatto con i membri del team. Non voglio dire quotidianamente ma almeno settimanalmente. Con tanti di loro, perfino quotidianamente – con le persone che sono più vicine a me e con l’azienda”, esordisce Tardozzi. “Ma alla fine ciò che amo è avere un feeling familiare. ‘Feeling familiare’ significa che hai bisogno di essere a stretto contatto con loro”.

“Penso davvero che se nel box hai delle persone che si trovano molto bene tra loro si aiutano e questo è un grande aiuto anche per il pilota. Il pilota vuole esserne parte. Tutto questo si traduce in performance. Avere un bel legame nel team penso che crei la performance. Quindi non si tratta solo di avere i migliori meccanici”.

“Non serve avere i dieci meccanici migliori al mondo o i dieci migliori ingegneri. Ognuno persona deve conoscere il proprio ambito e chi è la persona vicina a questo ambito con la quale relazionarsi. Quindi è molto difficile trovare le persone giuste nella posizione giusta”.

“Ancora una volta credo che questo crei la performance. Dato che i piloti sono come animali. Mentre i meccanici stanno lavorando, sono lì seduti che guardano chi parla con chi, chi lavora con chi e come sono legati l’uno con l’altro. E se vedono che c’è un ottimo rapporto vogliono dimostrare coi risultati di farne parte. Vogliono ringraziarli coi risultati. Ecco perché penso che sia un buon team a creare la performance”.

Ascolta il Podcast o guarda l’episodio di Last On The Brakes con ospite Davide Tardozzi!

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!