Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
19 giorni fa
By motogp.com

Dieci cose che forse non sapevi su Jack Miller

L’anno prossimo l’australiano passerà alla KTM: due gli anni di contratto

Attualmente cucito dietro al capolino della GP22 del Ducati Lenovo Team, l’anno prossimo Jack Miller diventerà un pilota ufficiale KTM. L’australiano ha infatti annunciato insieme alla casa austriaca un biennale che lo riporterà al marchio con cui aveva brillato in Moto3™ nel 2014, quando sfiorò il titolo. 

Solare e a tratti irriverente, sempre pronto alla battuta e allo spettacolo, il numero 43 condividerà il box Red Bull KTM Factory Racing con Brad Binder, già in arancione da qualche anno. 

Fra aneddoti e curiosità, ecco dieci cose su di lui.

1) Nel paddock Miller ha la fama del burlone, e sembra sia sempre stato così. Da giovanissimo pare abbia convinto la sua baby sitter a togliere l’acqua dalla sua piscina per convertirla in uno skate park fai-da-te!

2) L’uomo Ducati ha braccia buone: cresciuto in una fattoria, ha dichiarato che se non fosse diventato un pilota della top class avrebbe fatto l’agricoltore. In ogni caso, è proprio ciò che pensa di fare quando avrà appeso il casco al chiodo e messo su famiglia.   

3) A proposito della sua azienda agricola, Miller ha affermato che se dovesse vincere il Mondiale inviterebbe tutto il suo team a casa sua per un lungo party fino a notte fonda.

4) Il suo miglior amico è Bruce, un bulldog francese che l’ha accompagnato in tutta la sua carriera.

5) Pensa di essere un grande cuoco e in puro stile australiano pensa di essere il re dei barbecue.

6) Nel 2011, quando ha debuttato in Germania in 125, correva con il numero 73. È però passato all’8 quando è diventato un pilota stabile della classe Moto3™. In realtà aveva sempre sognato di correre con il 43, che ha finalmente vestito nel 2015 quando ha esordito nella premier class. Il primo numero in assoluto con cui ha corso era stato il 543, dal quale ha tolto la prima cifra quando è passato alla velocità.

7) Da buon australiano afferma che il suo tracciato preferito è Phillip Island e che Mick Doohan era il suo idolo da bambino. Alla lista dei suoi miti si è aggiunto Casey Stoner, due volte iridato in top class: il modo in cui affrontava la curva 3 sul tracciato australiano, secondo Miller, è il momento storico numero 1 della MotoGP™.

8) A Miller piace la musica rock. Fan di Pink Floyd e Dire Straits, ha detto che gli piacerebbe invitare nel paddock Nick Mason, batterista della band di The Dark Side of The Moon, e il cantante e chitarrista Mark Knopfler. Quando è sotto stress ascolta Comfortably Numb, brano simbolo della band di David Gilmour e Roger Waters. Non c’è che dire, ha buon gusto.

9) Da bambino, insieme al padre, ha affrontato un viaggio in furgone di migliaia di chilometri. 

10) La sua carriera da pilota è decollata, ma Miller avrebbe potuto cimentarsi seriamente anche in altri sport: da giovane ha giocato a rugby, mentre ora pratica golf e trascorre un sacco di tempo a pesca. 

 

VideoPass ti permette di seguire ogni secondo di azione, in pista e fuori, LIVE e OnDemand