Ritorno col botto: la MotoGP™ di scena ad Assen

75 anni di puro spettacolo su un circuito di quattro chilometri e mezzo: lo sport più avvincente al mondo fa tappa nella Cattedrale della Velocità

Nonostante tre settimane senza scendere in pista, la MotoGP™ a partire dal Test al Mugello è stata sempre più al centro dell'attenzione: tutto è partito da quando alle sei di quel lunedì pomeriggio abbiamo visto arrivare la prima bomba di mercato. A fine stagione Jorge Martin lascerà il team Prima Pramac Racing per passare ad Aprilia Racing. Poche ore dopo, ecco un altro colpo: abbiamo scoperto che il compagno di box di Francesco Bagnaia nel Ducati Lenovo Team sarà Marc Marquez che saluterà quindi il team Gresini Racing MotoGP™.

L'attuale compagno di squadra di Bagnaia lascerà il team ufficiale Ducati per spostarsi in KTM: c'è la Casa austriaca nel futuro di Enea Bastianini. Altra bomba: a dividere il box con il riminese sarà Maverick Viñales che indosserà quindi l'arancione del team Red Bull KTM Tech3.

Questo per quanto concerne il 2025 ma ci sono ancora tante gare da disputare in questo 2024, con in palio il titolo mondiale: 13 Gran Premi, 13 Tissot Sprint e 481 punti. Siamo pronti a tornare in azione con due Gran Premi consecutivi, il primo in programma al TT Circuit Assen.

Mentre la MotoGP™ celebra il suo 75° anniversario, Assen celebra il suo 75° Gran Premio dal momento che ha ospitato il Campionato del Mondo tutti gli anni dal 1949 a oggi, tranne che nel 2020. Sta per arrivare uno dei weekend di gara più spettacolari di tutta la stagione.

Bagnaia vuole proseguire l'ottimo momento di forma che sta vivendo e ad Assen ha vinto sia nel 2022 che nel 2023 mentre Martin ha festeggiato solo una volta sulla pista olandese, in Moto3™. In questo 2024 Marc Marquez non ha ancora vinto: ci riuscirà ad Assen, nel corso di un weekend al quale arriviamo con i primi tre in 35 punti?

57 le lunghezze di svantaggio di Bastianini, autore di un eccezionale sorpasso all'ultimo giro al Mugello, all'ultima curva su Martin.

Podio l'anno scorso ad Assen per Aleix Espargaro che ha approfittato della penalizzazione comminata a Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) per aver superato i limiti della pista. Jack Miller nel 2016 ad Assen sul bagnato ha vinto per la prima volta in MotoGP™.

Pedro Acosta (Red Bull GASGAS Tech3) sarà pilota ufficiale KTM nel 2025 e ha come obiettivo immediato quello di tornare a lottare per il podio mentre il suo compagno di squadra Augusto Fernandez in Olanda ha festeggiato per la prima volta in Moto2™: questa è una delle sue piste preferite. A caccia di una svolta, Marco Bezzecchi (Pertamina Enduro VR46 Racing Team) nel 2023 ad Assen ha vinto la Sprint impedendo a Bagnaia di fare doppietta.

Fabio Di Giannantonio (Pertamina Enduro VR46 Racing Team) si sta mettendo alle spalle diverse GP23 e vuole continuare a farlo. Bezzecchi e Alex Marquez (Gresini Racing MotoGP™) vogliono impedirglielo. Franco Morbidelli (Prima Pramac Racing) nelle ultime gare ha dato segnali importanti ma cercherà di fare sempre di più, e meglio.

Urgono risultati importanti in casa Trackhouse Racing, con Miguel Oliveira e Raul Fernandez.

Voci di mercato riguardano anche Honda: il campione del mondo 2020 Joan Mir (Repsol Honda Team) viene dato vicino alla conferma ma ora la priorità è quella di fare dei passi avanti in pista. Lo stesso discorso vale anche per Luca Marini e Johann Zarco (CASTROL Honda LCR). Takaaki Nakagami (IDEMITSU Honda LCR) ad Assen ha vinto in Moto2™.

Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™) l'anno scorso ad Assen è andato forte e proverà a riportare Yamaha ai vertici; Alex Rins cercherà di portare a casa altri punti in quella che fino a questo momento è per lui una stagione difficile, nella quale non ha ancora certezze relative al futuro.

Assen è pronta a regalarci emozioni bellissime e gare spettacolari: il Campionato del Mondo ha sempre fatto tappa nella Cattedrale della Velocità, dal 1949 a oggi, con la sola eccezione del 2020. Anche l'edizione 2024 sarà mozzafiato.