Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
12 giorni fa
By motogp.com

Bagnaia e Viñales, un duello da manuale

Ducati vs Yamaha. Due dei piloti più giovani e talentuosi dello schieramento del MotoGP™ sono protagonisti della seconda Gara Virtuale

Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) e Francesco Bagnaia (Pramac Racing), già sul podio al Mugello dov'è stata ambientata la prima Gara Virtuale vinta da Alex Marquez (Repsol Honda Team), tornano ad essere protagonisti anche al Red Bull Ring in occasione del secondo #StayAtHomeGP

Il pilota Ducati e quello Yamaha usano tutta la loro esperienza per assicurarsi la partenza dalla prima fila e per scappare rispetto al gruppo alle loro spalle. Alla prima curva molti piloti finiscono a terra, motivo per cui Bagnaia Viñales ne approfittano per aumentare il vantaggio. Il piemontese resta al comando per cinque giri per poi essere superato dal Top Gun del MotoGP™

Proprio quando sembrava che il catalano avesse la vittoria in mano, finisce in settima posizione dopo una caduta vedendosi costretto a rimontare. “Stavo spingendo troppo e purtroppo ho perso l’anteriore” spiega Maverick. Nonostante la battuta d’arresto lo spagnolo reagisce e torna rapidamente in testa alla corsa: “La mia gomma posteriore iniziava a scaldarsi troppo... Ho cercato di stare davanti a Viñales ma non avevo più aderenza” precisa Bagnaia. 

I timori del torinese vengono confermati nel corso delle ultime curve mentre Maverick si avvicina e, appena un giro dopo, Pecco finisce a terra alla prima curva dell’ottavo giro permettendo allo spagnolo di recuperare tempo prezioso. La sfida era di nuovo aperta. 

Virtual Race 2: I momenti più emozionanti

Riscattatosi dalla caduta precedente, Viñales riparte alla carica nel tentativo di superare Bagnaia ma la consistenza del pilota Ducati è tanta e non lascia spazio ad ulteriori attacchi. Il portacolori della Yamaha, infatti, è quasi caduto all’ultima curva dopo aver perso leggermente il controllo della sua M1 lungo il settore finale nel tentativo di prendere la scia del suo rivale. Un salvataggio estremo che non gli è comunque valso per aggiudicarsi la vittoria. 

Ma la caduta ha compromesso la gara di Maverick: “È stato comunque molto divertente, la lotta è stata molto bella. Ho provato le stesse emozioni che provo nella vita reale ed ho ottenuto un risultato soddisfacente in un circuito come quello austriaco” conclude lo spagnolo pensando già a come rivalersi in futuro. 

Ricorda che potrai ricevere il nuovo videogioco ufficiale del MotoGP™, MotoGP™20, a partire da giovedì 23 aprilePrenotatelo ora

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!