Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
18 giorni fa
By motogp.com

Marquez è l’uomo del venerdì ma Morbido guida la FP2

I pilota del Petronas sono leader nella sessione pomeridiana davanti a Binder che, insieme a Espargaro, conferma la crescita della KTM

La seconda e ultima sessione di giornata al Circuito de Jerez – Angel Nieto si conclude e la classifica di riferimento resta quella del mattino visto che nessun pilota è riuscito a migliorare i propri tempi nel pomeriggio quando al temperatura della pista ha raggiunto i 56°, fatta eccezione per Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) che nella FP1 ha scontato una sanzione stracorrendo i primi 20 minuti al box. Ma nel corso della FP2 abbiamo assistito a sorprese e conferme.

Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) firma il miglior tempo seguito dal suo compagno di squadra El Diablo e da uno dei rookie della stagione: Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) terzo davanti al campione del mondo in carica Marc Marquez (Repsol Honda Team) che resta comunque il pilota più veloce della classifica combinata del venerdì.

Termina la top 5 della FP2 Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) impegnato nella sua ultima campagna con la casa austriaca confermando il lavoro svolto dalla casa di Mattighofen impegnata a cercare la prima vittoria. La crescita della RC16 è tangibile e ne ha parlato anche Hervé Poncharal, team principal del Tech 3, a margine della conferenza stampa del giovedì. Nella classifica combinata troviamo tre KTM: quella di Pol in ottava piazza, Iker Lecuona (Red Bull KTM Tech 3) in nona, e 12° in FP2, e Binder in decima piazza assoluta. Al momento, l’unica eccezione la fa Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech 3) che termina la combinata col 20° tempo.

Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol) è il secondo pilota Honda terminando la sessione pomeridiana al sesto posto davanti a Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) e a Johann Zarco (Hublot Reale Avintia Racing) davanti a Francesco Bagnaia (Pramac Racing) che termina la top 10.

GRATIS: Marc Marquez, a Jerez, la prima caduta del 2020

Arrivano le prime cadute per l’anno. Prima Alex Marquez (Repsol Honda Team) scivola alla curva 8 ad inizio sessione, poi fa lo stesso Marc Marquez (Repsol Honda Team) finito sulla ghiaia alla curva 2.

1. Marc Marquez - (Repsol Honda Team) - 1:37.350
2. Maverick Viñales - (Monster Energy Yamaha MotoGP) - +0.024
3. Cal Crutchlow - (LCR Honda Castrol) - +0.088
4. Andrea Dovizioso - (Ducati Team) - +0.121
5. Joan Mir - (Team Suzuki Ecstar) - +0.131
6. Jack Miller - (Pramac Racing) - +0.137
7. Alex Rins - (Team Suzuki Ecstar) - +0.219
8. Pol Espargaro - (Red Bull KTM Factory Racing) - +0.362
9. Iker Lecuona - (Red Bull KTM Tech3) - +0.364
10. Brad Binder - (Red Bull KTM Factory Racing) - +0.573

Clicca qui per i risultati completi!

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!