Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
8 giorni fa
By motogp.com

Quartararo vicino a riscrivere un record di 40 anni fa

Se il francese vincesse anche a Brno, emulerebbe l’impresa di Kenny Roberts del 1980 regalando un’altra gioia alla Yamaha

Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) è prossimo ad aggiungere altri record alla sua crescente lista di successi. L’attuale leader della massima categoria è diventato il primo pilota Yamaha a vincere scattando dalla pole position dopo Jorge Lorenzo che ottenne lo stesso risultato a Valencia nel 2016. Inoltre, quella del pilota di Nizza è stata la prima vittoria per una scuderia satellite del costruttore di Iwata in MotoGP™ ed è anche diventato il secondo pilota più giovane ad incasellare due vittorie consecutive all’età di 21 anni e 97 giorni, secondo solo a Marc Marquez (Repsol Honda Team).

Rewind 2: La doppietta di El Diablo

Dopo aver raggiunto questi numeri, Quartararo è ora il pilota francese di maggior successo nella storia del motociclismo nazionale, allora, qual è il prossimo record a cui mira? Se domenica 9 agosto El Diablo vincerà a Brno sarà il primo pilota Yamaha a firmare tre vittorie consecutive all’inizio di una stagione dai tempi del MotoGP™ Legend Kenny Roberts autore di questo risultato nel 1980. Un record che nessuno è stato in grado di eguagliare per 40 anni.

È interessante notare che, se Quartararo riuscirà a mantenere i suoi progressi e a mantenere la leadership della classifica generale fino alla fine della stagione, emulerà lo stesso Roberts, che nel 1978 divenne il primo pilota a vincere il titolo in classe regina pur non correndo per una formazione ufficiale. Una situazione che raramente si è ripetuta nella storia e, l’ultimo protagonista in grado di fare lo stesso è stato Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) nel 2001. Pertanto, se dovesse vincere il titolo, Quartararo sarebbe il primo pilota satellite a farlo nell’era del MotoGP™.

Il trailer di Racing Together, 1949-2016

La scorsa stagione il francese è arrivato settimo al traguardo della Repubblica Ceca e quest’anno vuole di più. In una dichiarazione rilasciata al Petronas Yamaha SRT, il 21enne ha confessato che, pur non essendo il circuito migliore per la Yamaha, quella ceca è una pista dove si sente a suo agio: “Questa settimana a casa è stato bello pensare e godersi i primi due GP della stagione. Brno è una pista che mi piace molto. Sappiamo dall’anno scorso che lì possiamo essere veloci e che possiamo fare una buona prestazione anche se non è il circuito ideale per la nostra moto”.

“Ci sono molte curve divertenti che compongono il circuito ma l’ultima è una delle migliori. Bisogna entrare molto velocemente e allo stesso tempo occorre essere attenti ad impostare la traiettoria per entrare sul rettilineo. È bello arrivare dopo aver incassato due vittorie e l’obiettivo è lottare per il podio questo fine settimana. Le nostre aspettative sono alte e non vedo l’ora di scendere in pista”.

Quarta: “Cosa c’è di meglio se non competere col tuo idolo?”

Dovremo aspettare fino a domenica 9 agosto, quando all’autodromo di Brno si svolgerà il Monster Energy Grand Prix České republiky, per vedere se Quartararo otterrà la sua terza vittoria consecutiva in classe regina eguagliando il record dell’americano Kenny Roberts. Quello che è certo, è che il resto dei piloti sulla griglia di partenza del MotoGP™ non resteranno a guardare il francese ma saranno dei rivali impegnati ad interrompere la sua fuga. Verranno stabiliti nuovi record? Non ci resta che aspettare e scoprirlo domenica 9 agosto alle 14:00!

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati