Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
4 giorni fa
By motogp.com

Binder epico con la KTM! Arriva la prima vittoria in MotoGP™

Il momento tanto atteso dalla casa austriaca è arrivato per mano del suo pupillo già campione del mondo in Moto3™. Morbidelli è sul podio

Una gara così era difficile da immaginare. Dal 2017, anno in cui il costruttore di Mattighofen è approdato nella massima categoria del mondiale, l’obiettivo era chiaro: vincere. E la prima vittoria in gara è arrivata a Brno per mano del rookie Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) punta di diamante del costruttore che ha sempre creduto nel talento del sudafricano fin dall’inizio della sua carriera. Campioni del mondo nella classe leggera nel 2016 hanno progredito insieme nella categoria intermedia e, da questo 2020, in classe regina dove il primo posto arriva solo al terzo Gran Premio di Binder in MotoGP. La vittoria è stata combattuta, è meritata e gli avversari sono stati avvisati: la KTM può vincere e Binder è affamato di successi.

MotoGP™, è l’ora del Monster Energy GP České republiky

È il podio delle prime volte: Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) aveva detto di poter salire sul podio dopo le qualifiche e mantiene la promessa. Il romano domina la prima metà di gara con determinazione ma viene superato da Binder e si accontenta perché questo podio lo rincorre da due stagione e dopo averlo assaporato a Jerez, voleva addentarlo ed è quello che ha fatto a Brno. Terzo posto per Johann Zarco (Esponsorama Racing) al suo terzo Gran Premio in sella alla Ducati. Dopo aver firmato la pole position pensare di finire la gara nelle prime tre posizioni sembrava difficile anche per il suo team manager, invece il francese sorprende e firma un risultato incoraggiante.

Tutti pronti sullo schieramento e quando si spegne il semaforo si nota l’ottimo scatto di Morbido, Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) e Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini). Morbido, scattato dalla terza posizione, si porta in testa alla gara e cerca di staccarsi dai rivali. Alle sue spalle si piazzano il compagno di squadra e Binder mentre Zarco, scattato dalla pole, è quarto.

Al quinto giro Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) supera il compagno di squadra Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) passando in ottava piazza mentre Iker Lecuona (Red Bull KTM Tech 3 ) e Joan Mir (Suzuki Ecstar) finiscono a terra.

Al settimo giro Aleix Espargaro è sesto sguito a ruota da Alex Rins (Suzuki Ecstar) e dal Dottore che lo studiano da vicino in attesa di attaccare per strappargli la posizione. Nel frattempo, Zarco è quinto con la Ducati in pista.

In testa alla corsa, Morbidelli aumenta il distacco portandolo ad un secondo e mezzo dal suo compagno di squadra ancora in seconda piazza almeno fino a quando Binder non entra su Quartarro. Il francese si trova incastrato tra le due KTM ufficiali, Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) aspetta qualche passaggio prima di attaccare e prendersi il terzo posto a svantaggio de El Diablo che fatica a tenere alta la difesa. Zarco entra all’interno su Pol facendolo scivolare alla curva 1 vedendo sfumare la possibilità di un doppio podio arancione.

Il francese del Esponsorama Racing torna alla carica superando il connazionale del Petronas Yamaha SRT che lo lascia passare senza opporre troppa resistenza. In tanto, Binder sfrutta la potenza della RC16 per ridurre il distacco da Morbido che, fino a quel momento, è rimasto al comando indisturbato.

Zarco e Pol Espargaro, il duello per il podio a Brno

La KTM si prepara un ruolo sempre più da protagonista a Brno. Olte al sudafricano impegnato in seconda piazza, anche Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech 3) è settimo un ritmo sostenuto. Ci pensa ancora una volta Binder ad attirare l’attenzione. Al 13° giro il sudafricano approfitta di un ingresso in curva largo di Morbidelli per portarsi in testa alla corsa iniziando la sua fuga. Intanto a Zarco viene comunicato il long lap penalty dopo il contatto con Pol Espargaro, il francese era in terza posizione e, nonostante la penalità, riesce a mantenre la posizoine anche se così aumenta il distacco da Morbido.

Rins, quinto, prova un sorpasso su Quartararo mentre alle loro spalle c’è Rossi in agguato. El Diablo viene superato da Rins, Rossi e Oliveira terminando la gara al settimo posto.

A tre giri dalla fine, Binder ha quasi quattro secondi di vantaggio su Morbidelli che consolida la seconda piazza davanti a Zarco. La domenica del Monster Energy Grand Prix České republiky è un appuntamento indimenticabile per la KTM che vede Oliveira tagliare il traguardo in sesta posizione alle spalle di Rossi, quinto dopo essere scattato dalla decima casella. È eccezionale il quarto posto di Rins che, ricordiamo, è in pista con una spalla slogata ma non per questo si tira indietro e fino agli ultimi metri di pista disponibili prova a prendere la terza posizione a Zarco.

L’uomo di punta della Honda, anche in questo fine settimana, è Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu), ottavo sotto la bandiera a scacchi, seguito da Jack Miller (Pramac Racing) mentre Aleix Espargaro chiude la top 10. Giornata per il Ducati Team ma i suoi piloti danno comunque il massimo: Andrea Dovizioso, autore della sua peggior qualifica in MotoGP™ riesce risalire fino all’11° posizione davanti a Danilo PetrucciCal Crutchlow (LCR Honda Castrol) è 13° davanti a Viñales e ad Alex Marquez (Repsol Honda Team) che chiude la zona punti.

A Brno si è conclusa la prima di tre gare consecutive. Il prossimo appuntamento è per il myWorld Motorrad Grand Prix von Österreich che si svolgerà dal 14 al 16 agosto.

Clicca qui per i risultati completi.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati