Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
10 giorni fa
By motogp.com

Simon Says: Yamaha è la favorita dopo il test in Qatar

Il nostro esperto di MotoGP™ Simon Crafar valuta il precampionato della casa di Iwata analizzando suoi i punti di forza a Losail

Ho messo la Yamaha in testa alla classifica dei costruttori a termine del pre-stagione 2021 perché i quattro piloti non solo sono stati veloci al Losail International Circuit nel giro secco (soprattutto Viñales e Quartararo) ma lo sono stati anche nel long run. Impressionante!

Viñales e Quartararo, “Veloci e pronti” per il primo GP

Li abbiamo visti testare due telai, quello dell’anno scorso e quello di quest’anno, il nuovo è stato confermato come la prima scelta da entrambi i piloti ufficiali. Abbiamo visto o avuto conferma di nuovi forcelloni, elettronica, un leggero cambiamento nella carenatura anteriore che sembra aver migliorato la velocità massima e un nuovo parafango, sempre all’anteriore, che io chiamo the balding man, visto che la gomma anteriore sporge attraverso la parte superiore permettendo all’aria di fluire. Credo che questo parafango abbia lo scopo di migliorare i problemi di surriscaldamento del pneumatico anteriore che hanno afflitto Yamaha in gare come Aragon 2020. Altri produttori hanno sofferto questo stesso problema negli ultimi anni, quindi sono sicuro che tutti osserveranno questa novità con attenzione.

E mi sono chiesto come abbiano fatto ad essere così veloci in Qatar. La loro moto non è così veloce su un rettilineo tanto lungo ma recuperano tempo negli altri punti. La Yamaha gira meglio rispetto alle V4, proprio come la Suzuki. Questo è quello che penso:

Quartararo vuole più del terzo posto provvisorio

L’aderenza era alta nei primi due giorni di Test. Un alto livello di aderenza significa che la Yamaha può girare bene e può sostenere velocità in curva più elevate. Se ci fossero condizioni di minore aderenza, potremmo vedere il loro vantaggio scivolare via.

Yamaha potrebbe tornare al motore 2019?

Inoltre, il Qatar è storicamente una buona pista per loro. Penso che saranno un po’ più nervosi quando arriveranno sulle piste europee e dovranno valutare le reazioni del telaio 2021 in condizioni diverse. Quello sarà il momento della verità, lì scopriremo chi si giocherà il Campionato.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!