Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
14 giorni fa
By motogp.com

La sfida tra Mir e Quartararo si rinnova al MotorLand

Lo spagnolo è primo in campionato, il francese è pronto a reagire ma potremmo anche avere il nono vincitore della stagione

Ciò che ci ha insegnato la stagione 2020 è non dare mai niente per scontato. Lo scenario della prossima sfida sarà ancora una volta il MotorLand che accoglierà il Gran Premio Liqui Moly de Teruel, tappa alla quale Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) si presenta da leader del campionato con sei punti di vantaggio su Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) che, all’ultimo appuntamento si è trovato in serie difficoltà finendo la gara fuori dalla zona punti.

Support for this video player will be discontinued soon.

Dieci anni al MotorLand: i ricordi indelebili

Al primo round aragonese si è imposto Alex Rins (Team Suzuki Ecstar), il nono vincitore del 2020, ma lo spagnolo è stato in lotta fino alla bandiera a scacchi con Alex Marquez (Repsol Honda Team), un altro contendente per il primo posto nel corso dello scorso fine settimana. Negli ultimi due appuntamenti, il campione del mondo in carica della Moto2™ è salito sul podio dimostrando la stoffa del campione e non sarà affatto da valutare perché, potendo analizzare i dati della prima gara, avrà la possibilità di fare un ulteriore passo avanti. Lo stesso vale per Mir che, dopo aver riportato la Suzuki in testa alla classifica generale dopo 20 anni, vuole assolutamente centrare la prima vittoria in classe regina.

Non dimentichiamoci della voglia di riscatto di Quartararo. La scorsa gara di El Diablo è stata compromessa dalla pressione della gomma anteriore ed è arrivato 18° al traguardo e senza punti, lasciando modo al maiorchino di precederlo in campionato. Ora il francese vorrà senza meno rifarsi perché sei punti non sono molti ma non può permettersi di far crescere il distacco. Chi invece è sempre migliorato al secondo appuntamento sulla stessa pista, è Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) e trovandosi a soli 12 punti dal leader della classifica... aspettiamoci una bella sorpresa da parte del catalano.

Support for this video player will be discontinued soon.

Dovizioso raddrizza un GP iniziato male

Quella che sta per iniziare, è una tappa che i piloti Ducati sono impazienti di affrontare. Dopo essere scattato 13°, Andrea Dovizioso (Ducati Team) è arrivato settimo al traguardo, è stato il miglior pilota della casa di Borgo Panigale sotto la bandiera a scacchi. A margine della gara il forlivese ha affermato di avere margine di miglioramento e i 15 punti che lo separano in classifica da Mir potrebbero ridursi. Anche Jack Miller (Pramac Racing) è impaziente per riprendere l’azione e risalire dal suo attuale ottavo posto, magari con una vittoria, un risultato che non ha ancora ottenuto in questa stagione.

Chi sogna e si sta progressivamente avvicinando al primo podio in carriera, è Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu), unico pilota della massima categoria ad aver completato tutte le gare in top 10, manca la ciliegina sulla torta perché arrivare al parco chiuso come miglior pilota indipendente non è più abbastanza per il giapponese che, in più occasioni, ha difeso con coraggio i colori della Honda. Ci si aspetta un ritorno sul podio da parte di Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) che dopo la vittoria al GP di San Marino ha faticato a replicare il risultato ma non si è mai allontanato troppo dalla zona podio.

Support for this video player will be discontinued soon.

Rins per vincere deve lottare con “un altro Marquez”

Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) vorrà dire addio alla KTM con almeno una vittoria all’attivo con la casa austriaca e darà il massimo per sfruttare il layout del MotorLand per conquistare il risultato che rincorre da tanto. Il catalano è nono in campionato e, nella classifica provvisoria, lo segue Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech 3). Il GP di Aragon è stato uno dei più complicati per il portoghese ma potendo contare sui dati della scorsa settimana avrà la possibilità di affrontare il prossimo evento con una marcia in più.

Avremo il nono vincitore dell’anno? Rins vincerà di nuovo? Oppure sarà Quartararo a battere un colpo? Per scoprirlo non resta che aspettare la prima sessione di libere di venerdì 23 ottobre e poi domenica 25 alle 13:00 si spegnerà il semaforo e avrà inizio lo spettacolo.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati