"Non voglio pensare al futuro"

Ecco alcuni temi caldi emersi alla fine del Gran Premio d'Italia Brembo 2024 andato in scena al Mugello

Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) per il terzo anno consecutivo ha fatto festa grande al Mugello dove nella gara della domenica è arrivata una magica doppietta per il Ducati Lenovo Team grazie al gran sorpasso di Enea Bastianini su Jorge Martin (Prima Pramac Racing) all'ultima curva. Ecco i punti salienti emersi alla fine del weekend del Gran Premio d'Italia Brembo. 

"Non abbiamo la conferma per iscritto"

Intercettato nel sabato mattina in pitlane il Direttore Sportivo Ducati Mauro Grassilli ha detto la sua sulla situazione del team Prima Pramac Racing e del futuro con Ducati, dato che ci sono voci che darebbero il team toscano in procinto di passare a Yamaha a fine anno.

"Abbiamo lavorato tanto per avere Pramac nei prossimi due anni. Non abbiamo la conferma per iscritto ma vogliamo averla il prima possibile".

"Marc non è disponibile"

Sabato ai microfoni di TNT Sports il Team Manager del Red Bull KTM Factory Racing, Francesco Guidotti, ha risposto a chi gli ha chiesto se KTM firmerebbe Marc Marquez nel caso in cui fosse disponibile.

"Marc non è disponibile dato che anche in base a quanto dichiarato vuole restare dov'è. Dobbiamo essere realisti. Dobbiamo parlare della realtà, non di ciò che potrebbe essere o di quello che è stato o di quello che sarà".

"Pedro è ad un altro livello"

Al Mugello KTM ha comunicato che Pedro Acosta nel 2025 passerà dal team Red Bull GASGAS Tech3 all'arancione del team Red Bull KTM Factory Racing. Queste le parole di Brad Binder:

"Davvero bello avere un compagno di box che va forte e Pedro è di un altro livello. Il suo modo di guidare è molto speciale. Devo imparare tanto da lui. Penso si troverà bene nel nostro team. È un ragazzo solare".

"Anche se con colori diversi siamo lo stesso team e abbiamo tutti la stessa missione".

"Importante essere costanti"

Secondo tempo in qualifica ma retrocessione di tre posizioni sullo schieramento della gara di domenica per Bagnaia che però ha vinto entrambe le gare.

"Per andare forte ad Assen non dovrò cadere ed è importante essere costanti e avere la stessa consistenza in termini di lavoro e di risultati. Assen mi piace ma mi ricordo che l'anno scorso Jorge negli ultimi sei giri era tre o quattro decimi più veloce in ogni giro. Sarà difficile ma penso che la moto di quest'anno possa aiutarci un po' ad Assen".

"Conosco il nostro potenziale e so quanto valiamo".

"Non so ancora perché sono caduto"

Gran pole per Martin con un ottimo 1:44.504. Lo spagnolo è poi caduto sabato nel corso della Tissot Sprint. Dopo il podio di domenica, lo spagnolo ha detto: "Non so ancora perché sono caduto ma sono cose che a volte succedono. Mi è successo a Jerez ed è successo a 'Pecco' nella Sprint in Catalogna. Dobbiamo risolvere questo problema perché cadere senza conoscerne il motivo non va bene in termini di confidenza".

"Normalmente la mia strategia è quella di non toccare la moto e di lasciare tutto com'è ora e capire come andare forte. Ma da ieri a oggi (domenica), ho dovuto fare un grosso cambiamento e ne è valsa la pena".

"Non voglio pensare al futuro"

Di mercato si è parlato anche al Mugello dove tra i grandi protagonisti abbiamo visto Enea Bastianini, velocissimo nelle fasi finali. Il riminese non ha ancora certezze sul suo futuro ma preferisce pensare al presente.

"Futuro, futuro, futuro. Voglio pensare al presente, voglio godermi questa giornata che è stata davvero tosta dato che ho commesso alcuni errori come anche il team, a volte succede".

"Oggi è un gran giorno. Di solito non sono contento di un secondo posto ma oggi sono molto felice e non voglio pensare al futuro". 

"Senza aspettative"

Marc Marquez (Gresini Racing MotoGP™) in questo 2024 ha conquistato tre podi e va ancora a caccia della sua prima vittoria con Ducati. In vista dei prossimi appuntamenti lo spagnolo non ha aspettative.

"Devo capire come sono messo il venerdì dato che qui per esempio mi aspettavo di soffrire tanto ma invece sono riuscito a stare davanti". 

"Nessuna aspettativa quindi per il Sachsenring: l'anno scorso sono arrivato al Sachsenring e ne sono uscito in ambulanza".

"Abbiamo perso due buone occasioni"

Quinto posto al Mugello per Pedro Acosta (Red Bull GASGAS Tech3) che in questo 2024 da rookie ha centrato il podio in Portogallo e nel GP delle Americhe. Lo spagnolo ha parlato dell'inizio della sua carriera in MotoGP™.

"Non male ma onestamente sarebbe potuta andare molto meglio ma anche molto peggio. Sicuramente abbiamo perso due belle occasioni cadendo a Le Mans e in Catalogna ma fa parte del percorso di apprendimento".

"Dopo sette gare abbiamo la situazione più chiara e tante cose da provare e a cui pensare".

"Le mie braccia erano chiaramente al limite"

Weekend complicato al Mugello per Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™ Team), 15° in qualifica e 18° domenica. Il francese ha avuto dei problemi alle braccia e deve ancora trovare una soluzione.

"Da metà gara in poi ho avuto dei problemi alle braccia, non riuscivo a guidare. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto. Le mie braccia erano chiaramente al limite e quindi dobbiamo trovare una soluzione".